Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

E sono in tutto 22 dal 2014

«Asp in piazza», nelle prime tappe del 2016 già diagnosticati tre tumori alla mammella

Tutte e tre le donne sono state avviate ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico gratuito. Intanto a Lampedusa sono state complessivamente 1.658 le prestazioni effettuate. A causa del maltempo, posticipata di un mese la tappa di Linosa. Il direttore generale Antonio Candela: "I numeri ci confortano sull’efficacia della nostra iniziativa di prevenzione".

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Tre tumori alla mammella in fase asintomatica sono stati diagnosticati nelle prime tappe del 2016 di “Asp in Piazza”. Tutte e tre le donne sono state avviate ad un percorso programmato e pianificato di approfondimento diagnostico e terapeutico del tutto gratuito, nel rispetto di rigorosi indicatori di qualità previsti a livello nazionale ed internazionale.

Dal 2014 ad oggi sono complessivamente 22 i tumori riscontrati grazie alle mammografie realizzate a bordo del camper dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo.

«Ventidue persone che non sapevano di avere una neoplasia sono state salvate grazie ad una diagnosi precoce – ha sottolineato il direttore generale dell’Asp di Palermo, Antonio Candela- L’obiettivo delle nostre iniziative sulla prevenzione è di intercettare tutti quegli utenti che non si recano negli ambulatori quando ricevono la lettera di invito. I numeri ci confortano sull’efficacia di una manifestazione che anche a Lampedusa ha trovato grande riscontro nella gente».

Nella maggiore delle Pelagie sono state 1.658 le prestazioni effettuate in Piazza dei Caduti dei Vigili del fuoco, tra cui 136 mammografie, 182 dello screening della BCPO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva), 547 di quello del diabete, 176 della prevenzione del tumore alla tiroide, 87 del melanoma, 78 di prevenzione dell’osteoporosi e 181 di prevenzione cardiologica.

Inoltre sono state garantite 25 prestazioni pediatriche (visite auxologiche ed educazione alimentare), distribuiti 35 sof test (per la ricerca del sangue occulto nelle feci) ed effettuati (nei locali del Poliambulatorio) 50 pap test.

A bordo del camper dei veterinari sono stati impiantati 36 microchip ed effettuati 41 prelievi per la diagnosi della Leishmaniosi, mentre gli operatori dell’ufficio mobile hanno garantito 84 prestazioni tra prenotazioni ed esenzioni ticket.

A causa del maltempo, non è stato possibile trasferire camper e gazebo a Linosa. «La tappa non è stata annullata, ma soltanto posticipata di un mese- ha spiegato Candela- Abbiamo rimodulato il calendario per soddisfare esigenze e richieste di tutte le comunità che erano state individuate nel programma iniziale dell’iniziativa».

Il nuovo calendario di “Asp in Piazza”:

  • martedì 17 maggio: Castelbuono;
  • giovedì 26 maggio:  Cerda;
  • martedì 31 maggio: Castronovo di Sicilia;
  • venerdì 3 giugno: Bombietro
  • venerdì 24 giugno: Linosa.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati