Asp di Trapani, in arrivo la stabilizzazione di altri 63 precari

10 Ottobre 2020

Il provvedimento, adottato dal Commissario straordinario Paolo Zappalà, riguarderà inizialmente chi è in possesso di tutti i requisiti previsti dall'Avviso di ricognizione indetto a luglio 2020.

 

di

TRAPANI. L’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, come previsto dalla Legge (D.Lgs 75/2017), e in ottemperanza alle direttive dell’Assessorato regionale alla Salute, sta proseguendo il percorso volto alla stabilizzazione del personale precario che abbia maturato i prescritti requisiti al 30/06/2020.

Il provvedimento, adottato dal Commissario straordinario Paolo Zappalà (nella foto), riguarderà inizialmente 63 unità in possesso di tutti i requisiti previsti dall’Avviso di ricognizione indetto dall’Asp di Trapani lo scorso luglio 2020.

Alla base del provvedimento, la necessità di garantire la continuità di un’adeguata assistenza sanitaria in questo momento di particolare criticità dovuta all’epidemia da Covid-19, oltre che la volontà di valorizzare e non disperdere le professionalità acquisite nel corso del tempo dal personale dell’azienda.

In particolare, l’Asp procederà a stabilizzare fin da subito, i seguenti profili professionali che hanno maturato i requisiti previsti dalla normativa in parola tutti presso la stessa azienda:

n.7 dirigenti medici nelle seguenti discipline: Chirurgia Generale – Diabetologia – Medicina Interna – Medicina fisica e riabilitativa – Nefrologia e Dialisi e Dirigente Veterinario;

n.2 dirigenti sanitari (Biologo e Psicologo);

n.1 dirigente avvocato;

n.25 unità del comparto con diversi profili (Ausiliario Specializzato, Collaboratore Amm/vo Prof.le, CPS Infermiere, CPS Infermiere Pediatrico, CPS Ostetrico, CPS Tecnico di Laboratorio Biomedico, CPS Tecnico di Radiologia Medica, OSS).

La deliberazione sarà pubblicata domenica 11 ottobre, sul sito aziendale: www.asptrapani.it.

La direzione strategica ha deliberato di procedere alle assunzioni a tempo indeterminato anche per personale precario che ha maturato i requisiti per la stabilizzazione anche presso altre amministrazioni, subordinatamente a verifica delle dichiarazioni rese in sede di domanda di partecipazione.

Si tratta di n.3 dirigenti medici nelle seguenti discipline: Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia, Neurologia; n.1 dirigente sanitario (Psicologo); n.24 unità del comparto con diversi profili (CPS Infermiere, CPS Ostetrico, CPS Tecnico di Laboratorio Biomedico, OSS).

È previsto un nuovo avviso di ricognizione a gennaio 2021 finalizzato a stabilizzare il personale che maturerà i requisiti per la stabilizzazione (almeno 36 mesi di servizio) al 31/12/2020.

Il processo consentirà di stabilizzare complessivamente oltre 200 unità di personale.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV