ASP e Ospedali

La protesta

Asp di Trapani, il Nursind: «Effetti negativi dai tagli al “bed manager”»

Il sindacato degli infermieri contesta «la riduzione a 6 ore giornaliere di tale servizio di eccellenza nei pronto soccorso»

Tempo di lettura: 2 minuti

«L’Asp di Trapani nei mesi scorsi ha tagliato uno dei servizi che garantiva la facilitazione dei processi di ricovero e dimissione ospedaliera e la situazione gestionale, come avevamo previsto, è peggiorata». È quanto segnala il Nursind Trapani che commenta gli effetti della riduzione a 6 ore dell’operato del bed manager, cioè quel professionista infermiere che ha il compito di snellire le procedure di sovraffollamento nei pronto soccorso e di ricollocare i pazienti che accedono nei nelle degenze ospedaliere.

«Un servizio- spiega Salvo Calamia (nella foto), segretario regionale del Nursind- che era stato sempre garantito con due professionisti a 12 ore nei grandi presidi quali Trapani e Marsala. Invece l’azienda di Trapani, nella figura del commissario straordinario, ha deciso in piena emergenza nei pronto soccorso di ridurre tale servizio di eccellenza a 6 ore giornaliere anziché potenziare e fronteggiare le criticità. Tutto questo ha creato e creerà ulteriori disagi ai pazienti e agli operatori dei pronto soccorso e delle strutture ospedaliere. Queste scelte risultano illogiche e carenti di capacità di risoluzione dei problemi».

«Non è più accettabile ridurre i servizi che funzionano in una Azienda come quella di Trapani- aggiunge Calamia- La figura di bed manager è stata creata con decreto assessoriale, durante la pandemia, per snellire, appunto, il sovraffollamento dei pronto soccorso e accelerare i processi di smaltimento dei ricoveri, dei trasferimenti dei pazienti all’interno delle stesse aziende e favorire il passaggio, ove necessario, presso altre aziende fuori provincia e tanto altro. Tale riduzione oraria con il taglio di queste figure risulta incomprensibile oltre che come detto illogica. Ci auguriamo che dopo le nomine dei direttori generali si torni a potenziare questo servizio».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche