ASP e Ospedali

L'annuncio di Caltagirone

Asp di Siracusa, al via tavolo operativo per il potenziamento della rete ospedaliera

L'obiettivo è la ricognizione delle opere compiute da consegnare e di quelle pronte per essere avviate. Ecco i componenti.

Tempo di lettura: 2 minuti

Dopo gli incontri convocati dal Dipartimento regionale per la Pianificazione Strategica dell’Assessorato della Salute finalizzati al passaggio dalla gestione commissariale dovuta all’emergenza sanitaria da covid 19 alla gestione dell’ASP finalizzati al potenziamento della Rete Ospedaliera siciliana come da deliberazione della Giunta regionale n. 416/2023, il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Alessandro Caltagirone ha avviato una fitta serie di tavoli operativi ed il prossimo è convocato lunedì 19 febbraio finalizzato alla ricognizione delle opere compiute da consegnare e di quelle pronte per essere avviate.

Al Tavolo tecnico parteciperanno Mario Parlavecchio Unità tecnica di supporto per il potenziamento della Rete Ospedaliera della Regione Siciliana, l’ingegnere capo del Genio Civile di Siracusa Maurizio Vaccaro RUP degli interventi e i direttori delle Unità operative Tecnico, Provveditorato, Economico Patrimoniale e Servizio Legale.

Tra gli interventi della ex struttura commissariale figurano i lavori per la realizzazione di posti di terapia intensiva all’ospedale di Avola,  l’adeguamento degli impianti di gas medicinali all’ospedale di Noto in corso di esecuzione, la realizzazione della nuova struttura nell’area di emergenza dell’ospedale Umberto I di Siracusa completata ed in attesa di collaudo e consegna, la realizzazione sempre all’ospedale Umberto I di Siracusa di ulteriori posti di Terapia intensiva e gli interventi di adeguamento del Pronto soccorso aretuseo.

«Con l’avvio della nuova fase- dichiara il commissario straordinario dell’Asp di Siracusa Alessandro Caltagirone– alle Aziende sanitarie è stata assegnata la titolarità degli interventi assieme alla responsabilità della gestione tecnica e finanziaria e al monitoraggio dei cantieri, che diventano soggetti attuatori in raccordo con i RUP dei progetti, precedentemente nominati e confermati con la delibera della Giunta di Governo».

«Le riunioni operative che si stanno susseguendo in Azienda- prosegue Caltagirone- hanno l’obiettivo di coordinare gli interventi previsti dalla ex struttura commissariale con gli ulteriori interventi programmati dall’ASP di Siracusa, velocizzando la consegna di quelli già eseguiti e completati o in fase di collaudo e affidando i lavori per numerosi altri pronti per essere avviati».

«È obiettivo di questa Azienda- conclude il commissario straordinario- portare al più presto a compimento l’importante programma messo in atto con ingenti finanziamenti dedicati sia per la realizzazione degli interventi strutturali previsti che per l’acquisizione di apparecchiature e avvio di nuovi servizi, per dare alle comunità di questa provincia risposte all’avanguardia sempre più adeguate alle esigenze sanitarie e alle aspettative della popolazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche