ASP e Ospedali

L'annuncio

Asp di Ragusa, si è insediato Giuseppe Drago

Questa mattina è avvenuto il passaggio di consegne con Fabrizio Russo, il cui mandato commissariale si è concluso dopo 13 mesi.

Tempo di lettura: 2 minuti

Il dottore Giuseppe Drago, classe ’59, è il nuovo Commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale di Ragusa. La nomina è stata comunicata, previo decreto, dall’Assessorato regionale alla Salute. Drago, reduce dall’incarico di Direttore sanitario degli Ospedali riuniti di “Vittoria-Comiso”, è già stato Direttore sanitario aziendale dal 1° gennaio 2015 al 28 febbraio 2018.

Questa mattina è avvenuto il passaggio di consegne con il dott. Fabrizio Russo, il cui mandato commissariale si è concluso dopo 13 mesi. Contestualmente alla nomina del nuovo Commissario, per ragioni di continuità tecnico-gestionale e nelle more del perfezionamento della procedura di nomina dei Direttori generali, permangono nelle rispettive funzioni il Direttore sanitario, dott. Raffaele Elia, e il Direttore amministrativo, dott. Salvatore Torrisi.

«Ringrazio per l’opportunità che mi è stata data- dice il Commissario Drago- Le problematiche della sanità sono tante, ad ogni livello. Al di là delle competenze, appartenute a tutti i Direttori generali e i Commissari che si sono alternati alla guida dell’ASP, spero di poter esprimere un valore aggiunto: la passione. Vivo e ho vissuto giornalmente questa Azienda, sono del territorio, mi confronto con le persone per strada e voglio metterci la faccia. Compatibilmente con le risorse a disposizione, lavorerò per dare risposte ai cittadini».

Tra le problematiche più incombenti Drago segnala «il sovraffollamento dei Pronto Soccorso e la riduzione delle liste d’attesa. Più in generale, dobbiamo migliorare l’accessibilità ai servizi sanitari, ad esempio facilitando il pagamento del ticket. Ma anche garantire il bisogno di salute dei cittadini, attraverso una migliore integrazione fra ospedale e territorio, e abbattere la mobilità passiva: all’interno dei nostri presidi, molte branche specialistiche hanno raggiunto picchi d’eccellenza grazie al lavoro incessante di medici e operatori sanitari».

Durante la fase commissariale, l’obiettivo è inoltre «proseguire nel solco delle linee d’indirizzo prospettate dal commissario Russo. Stiamo per attivare la seconda Tac al Pronto Soccorso di Modica, proseguiremo con quella di Vittoria. Inoltre puntiamo al completamento dei reparti di Terapia intensiva dei due presidi, il “Maggiore” e il “Guzzardi”, e riprenderemo in mano il progetto di ampliamento dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa. Ci sono, infine, obiettivi a lunga scadenza, che richiedono un approccio sistemico e ragionato. Mi prenderò cura di tutto questo con accortezza e senso di responsabilità, avvalendomi delle importanti professionalità a disposizione dell’Azienda. Ne va della salute di tutta la popolazione iblea».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche