suap ragusa

Asp di Ragusa, monitoraggio dell’emergenza covid grazie ad un portale creato in house”

22 Aprile 2020

La provincia di Ragusa è quella che riscontra il minor numero di contagi, il d.g. Aliquò “ci vuole anche fortuna, basta un focolaio per far cambiare i numeri”

 

di

Sono ormai quasi tremila i tamponi fatti dall’Asp di Ragusa, 2790 per la precisione dall’inizio dell’emergenza coronavirus e, dal 24 aprile, sarà operativa nel comune di Pozzallo un’altra postazione per effettuare il tampone destinato a pazienti che sono, o che hanno, concluso il periodo di quarantena. Gli esiti dei tamponi, appena sono disponibili, vengono immediatamente inseriti nel portale accessibile ai Medici di Medicina Generale. Ed è proprio questo uno degli elementi di maggiore interesse che caratterizzano il “modus operandi” dell’Asp di Ragusa. L’azienda sanitaria guidata dal d.g. Angelo Aliquò si è dotata di una piattaforma realizzata in house capace di monitorare costantemente la situazione dei contagi e dei malati per l’emergenza Covid-19.

“Il sistema ci permette non solo di avere un quadro sempre aggiornato e dettagliato di tutti i soggetti sottoposti a tampone dall’inizio di questa emergenza, ma anche di mettere in rete le informazioni, condividendole, in alcuni casi con le opportune restrizioni di accesso per la privacy, con la prefettura, la questura, le forze dell’ordine ma anche con i medici di base ed i sindaci. Attraverso l’elenco unico, aggiornato in tempo reale, possiamo monitorare i casi positivi, i relativi contatti, la situazione del relativo tampone, quindi quando è stato eseguito, da quale operatore, in che laboratorio è stato inviato e la fase dell’elaborazione. Questo sistema ci ha aiutato molto”.

La provincia di Ragusa, dall’inizio della crisi, è quella che mostra i dati migliori: solo 64 i casi riscontrati fino ad oggi, 29 i pazienti guariti; 4 quelli ancora ricoverati di cui 1 in Terapia Intensiva e 3 in Malattie infettive; 6 decessi. Ma il direttore generale è molto cauto su questo aspetto: “In primo luogo sento di dover ringraziare chi si è impegnato nel territorio, sindaci, forze dell’ordine sono stati straordinariamente attenti e questo di certo ha influito – afferma Aliquò – ma voglio dire chiaramente che c’è anche una componente legata alla fortuna. Il Covid-19, come ogni virus, si muove in modo imprevedibile e basta un focolaio a far cambiare i dati. Le faccio un esempio, c’è il caso della donna positiva in una casa di riposo di Vittoria, in seguito al quale abbiamo fatto 80 tamponi di cui attendiamo l’esito. Li abbiamo inviati all’Istituto Zooprofilattico di Palermo che domani dovrebbe darci i risultati. E’ chiaro ci potrebbero essere dei positivi. C’è poi un altro positivo a Ragusa, anche in esito a questo caso stiamo facendo diversi tamponi. Il numero di contagi può variare con grande velocità, è al numero delle ospedalizzazioni che bisogna guardare ed è questo, a mio modo di vedere, il vero dato positivo della nostra Asp”.

 

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV