Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
certificazione Iso

ASP e Ospedali

Dagli ispettori di Certiquality

Asp di Ragusa, confermata la certificazione ISO 2015 per il servizio Trasfusionale

Dagli ispettori Michela Macrì e Angelo Napoli dell'ente certificatore Certiquality.

Tempo di lettura: 3 minuti

Il sistema qualità di SIMT (Servizi di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale) e AVIS dell’Asp di Ragusa è stato rivalutato dagli ispettori Michela Macrì e Angelo Napoli dell’ente certificatore Certiquality e aggiornato secondo l’ultima versione delle norme ISO del 2015, confermando l’eccellenza della certificazione del sistema integrato SIMT-AVIS.

Il giudizio complessivo sulla conformità ed efficacia del sistema di gestione è stato positivo:

“Tutti i processi ed il sistema documentale sono stati rivisitati ed adeguati ai requisiti della Nuova Norma. L’efficacia del sistema è ben evidenziata da una serie di indicatori di performance elaborati per tutti i processi. Una informatizzazione capillare garantisce non solo un continuo controllo di tutti i processi ma anche una comunicazione in tempo reale tra i numerosi siti. L’esito della soddisfazione dei vari clienti registra un ottimo grado di soddisfazione ed è stata condotta una analisi dei bisogni dei donatori di sangue in tutte le unità di Raccolta. L’analisi e la gestione dei rischi per tutti i processi definiti nel campo di applicazione è stata preceduta da una relazione documentale molto dettagliata sulla comprensione del contesto dell’organizzazione e sull’analisi delle parti interessate”.

“L’analisi ha coinvolto tutti i ruoli di tutte le unità operative centrali e periferiche nel definire le criticità e le azioni di mitigazione, mentre per il calcolo del rischio è stata utilizzata una metodologia che tiene conto di tre variabili per definire la classificazione del rischio per processo”.

“Punto di riferimento regionale per la medicina trasfusionale e la compensazione regionale con una cultura della qualità diffusa in tutto il sistema comprese le Unità di Raccolta periferiche – 30 audit interni nel 2017 e continui corsi di formazione”.

“Eccellente competenza dell”equipe dedicata alla gestione del sistema qualità (tutti i componenti fanno parte dell’elenco nazionale dei valutatori per il Sistema Trasfusionale). Si registra, tuttavia, un punto di debolezza: la presenza di numeroso personale precario ancora da stabilizzare”.

Soddisfazione è stata espressa dal direttore del SIMT, Giovanni Garozzo, e da Pietro Bonomo, responsabile sanitario dell’AVIS, che hanno voluto ringraziare tutto il personale nonché Mimmo Arezzo e Rossella Leggio, consulenti esterni, per l’impegno profuso per il raggiungimento di questo importante obiettivo.

La storia della certificazione secondo la norma ISO 9001 per il Servizio di mmunoematologia e Medicina Trasfusionale (SIMT) di Ragusa e le Unità di Raccolta AVIS nasce nel 2000 quando l’AVIS Comunale di Ragusa, seconda in Italia, ottenne la certificazione ISO. Successivamene, nel 2009, anche il SIMT di Ragusa e le unità di Raccolta di Chiaramonte, Giarratana, Monterosso e Santa Croce ottennero, a loro volta, la certificazione.

Nel 2001, con la unificazione dell’Azienda Ospedaliera e dell’Azienda Sanitaria e quindi con la creazione del SIMT provinciale, la certificazione fu conseguita anche per le sedi SIMT di Modica e di Vittoria nonché per le restanti Unità di Raccolta AVIS di Vittoria, Comiso, Acate, Modica, Scicli, Pozzallo e Ispica.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati