Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
consulenze legali stabilizzazioni agitazione amministrativi sciopero piano triennale precari Tar asp palermo ricorsi

ASP e Ospedali

L'annuncio della Fials-Confsal

Asp di Palermo, sospeso lo sciopero dei 650 contrattisti

La decisione, spiegano dalla Fials-Confsal, è arrivata in seguito all'apertura al dialogo mostrata nel corso dell'incontro con l'Azienda.

Tempo di lettura: 2 minuti

La segreteria provinciale di Palermo della Fials-Confsal ha sospeso lo sciopero dei 650 contrattisti dell’Asp in programma per oggi e domani.

La decisione, spiegano il segretario Enzo Munafò e il segretario aggiunto Giuseppe Forte, è arrivata in seguito all’apertura al dialogo mostrata nel corso dell’incontro avvenuto nel pomeriggio di ieri.

Il dirigente Sergio Consagra, per delega dell’ormai ex commissario Daniela Faraoni, oggi direttore generale, ha portato a conoscenza i sindacati della volontà dell’Asp di aprire ad un tavolo negoziale, dopo essersi confrontata con l’assessore regionale Ruggero Razza che ha condiviso di approfondire la vicenda relativa a questo bacino di precari in relazione alle più recenti normative intervenute.

«La Fials- spiegano i vertici del sindacato- apprezzando la volontà tendente alla apertura di un tavolo di confronto, ha rilevato come una novità fondamentale la legge di stabilità nazionale che consente di coinvolgere tutte le amministrazioni dello stesso territorio provinciale per stabilizzare gli Lsu appartenenti al bacino».

La Fials, constatato positivamente il clima di collaborazione proposto dall’azienda, con senso di responsabilità ha deciso di sospendere la protesta che avrebbe causato nuovi disagi all’utenza, così come era successo nell’astensione di giorno 2 aprile.

«Chiediamo scusa ai cittadini per i disagi che si sono verificati- spiega il sindacato- Crediamo che si possa addivenire anche a Palermo alla stabilizzazione di tutti i contrattisti applicando la legge Madia e le leggi regionali così come avvenuto nelle altre province».

L’incontro si è concluso fissando una convocazione per il prossimo 6 maggio alle ore 16 tra l’Asp e i sindacati.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati