Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
stato di agitazione carenza di organico relazioni sindacali protesta

ASP e Ospedali

L'annuncio della Fials-Confsal

Asp di Palermo, si va verso la stabilizzazione dei restanti 250 precari

La Fials-Confsal: «Siamo stati convocati dall'assessorato alla Salute. Ci sono novità importanti introdotte dalla normativa nazionale e chiediamo che si possa agire in favore di tutta la platea dei contrattisti».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «Siamo stati convocati dall’assessorato alla Salute, come auspicavamo in tempi celeri, per andare a rimodificare l’accordo per la stabilizzazione di tutta la platea dei contrattisti dell’Asp di Palermo».

Lo annuncia la Fials-Confsal Palermo, guidata dal segretario Enzo Munafò e dal segretario aggiunto Giuseppe Forte. Il 26 febbraio le sigle si ritroveranno nei locali di piazza Ottavio Ziino per per discutere in merito all’accordo sindacale di stabilizzazione.

«Ringraziamo l’assessorato e l’Asp- spiega la Fials- per aver attivato e portato avanti il percorso stabilito con l’accordo dello scorso ottobre, ma oggi ci sono novità importanti introdotte dalla normativa nazionale e chiediamo l’intervento dell’assessorato perché si possa agire in favore di tutta la platea dei contrattisti».

Sono oltre 250 infatti i lavoratori che al momento sono fuori dalla stabilizzazione. «Come avevamo discusso- dice la Fials- dobbiamo capire se le nuove allocazioni possono essere effettuate tra le vecchie aziende limitrofe oppure se sarà necessario ricorrere alla stabilizzazione in sovrannumero così come previsto dalle nuove norme. Siamo all’atto finale di una vertenza lunga trent’anni e siamo certi che oggi ci siano tutte le condizioni normative e politiche per consentire di scrivere finalmente la parola fine assicurando la serenità tanto attesa a centinaia di famiglie».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati