Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Ecco foto e video

Asp di Palermo, precari sul piede di guerra: sciopero e corteo per chiedere la stabilizzazione

Ecco foto e video della protesta di oggi degli ex lsu. Una delegazione dei manifestanti è stata ricevuta dall'assessore Razza: «Ci ha chiesto un mese di tempo per verificare la possibilità di ricorrere alla legge Madia».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Entra nel vivo la protesta dei precari dell’Asp di Palermo. Oggi sta andando in scena lo sciopero proclamato nei giorni scorsi dalla Fials- Confsal per protesta contro la mancata stabilizzazione dei 651 contrattisti ex Lsu. Sotto accusa da parte del sindacato il management aziendale guidato dal commissario Antonio Candela.

L’astensione dal lavoro è iniziata a partire dalle 8.30, con concentramento del personale presso Piazza Verdi, davanti il teatro Massimo.

Il corteo si è snodato verso la Presidenza della Regione «per rimanere in SIT-IN presso Piazza Indipendenza in attesa di essere convocati per avere assicurazioni sulla stabilizzazione dei 651 contrattisti dell’ASP Palermo».

Ed una delegazione è stata ricevuta dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, alla presenza pure di Mario La Rocca (dirigente generale del Dipartimento alla Pianificazione strategica) e di Francesco Lo Re (capo della segreteria particolare di Razza).

Contattato da Insanitas al termine del vertice, Giuseppe Forte (segretario provinciale aggiunto della Fials), afferma: «L’assessore Razza ci ha chiesto un mese di tempo per verificare come da noi richiesto la possibilità che queste stabilizzazioni siano possibili ricorrendo alla “Madia”. L’ipotesi è  che si possa procedere riferendosi al reale fabbisogno e non dovendo sottostare ai limiti imposti dalle dotazioni organiche. Per questo l’assessore chiederà un parere anche al ministero dell’Economia. Sembra invece accantonata l’ipotesi alternativa di collocare i precari presso le partecipate Sas o Resais».

E poi un resoconto ai manifestanti è stato fornito anche da Vincenzo Munafò (segretario provinciale): «Finalmente la discussione sta ora vertendo come da noi auspicato sull’applicazione della “Madia”. L’assessore Razza ci ha detto che verificherà la possibilità di applicarla. In ogni caso, si è detto eventualmente pronto a trovare pure altre soluzioni per stabilizzare i precari dell’Asp di Palermo».

 

Mario La Rocca, Ruggero Razza e Francesco Lo Re

 

L’incontro della delegazione con l’assessore Razza

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati