ASP e Ospedali

L'annuncio

Asp di Palermo, nuova sede per il Centro disturbi alimentari

È stato trasferito nei locali rifunzionalizzati del padiglione "Treppiedi" del Presidio "Aiuto Materno" di via Lancia di Brolo.

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. Il Centro disturbi alimentari (CEDIAL) dell’Asp di Palermo è stato trasferito nei locali rifunzionalizzati del padiglione “Treppiedi” del Presidio “Aiuto Materno” di via Lancia di Brolo a Palermo. La struttura è rivolta ai minori e agli adulti affetti prevalentemente da anoressia e bulimia nervosa.

«Il centro- spiega il Responsabile della UOC Cedial, Massimo Alagna– opera con un modello multidisciplinare nel quale sono coinvolti operatori di diverse discipline come psicologi, psichiatri, neuropsichiatri infantili, internisti, nutrizionisti e dietisti mantenendo il mandato previsto dalle nuove linee guida regionali sui DNA (rete ambulatoriale dedicata alla prevenzione e alla cura dei disturbi della nutrizione e dell’alimentazione, ndr) di rintracciare e trattare le forme cliniche all’esordio contemplando anche la cura delle forme croniche dell’età adulta».

Il Commissario straordinario dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni, ed il Direttore sanitario, Franco Cerrito, hanno accompagnato, tra gli altri, il dirigente del DASOE dell’Assessorato alla regionale alla Salute della Regione siciliana, Francesco Grasso Leanza, e Alessandra Patti, Responsabile amministrativa del progetto regionale per il contrasto ai D-NA, nella visita dei nuovi locali.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche