Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
stato di agitazione carenza di organico relazioni sindacali protesta

ASP e Ospedali

La nota

Asp di Palermo, la Fials: «Precari ancora senza stabilizzazione»

Il sindacato chiede contratti a tempo indeterminato per 230 amministrativi ex Lsu e circa 100 infermieri. Proclamato lo stato di agitazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Nessun posto riservato ai contrattisti in pianta organica e rischia di sfumare ancora una volta la stabilizzazione dei circa 230 contrattisti amministrativi ex Lsu dell’Asp di Palermo». Lo denuncia la segreteria provinciale della Fials Confsal che spiega come «ancora una volta questi lavoratori non sono considerati nella rideterminazione del Piano triennale del fabbisogno del personale 2021/2023». Secondo il sindacato «resta inoltre grande incertezza anche per circa cento infermieri precari per i quali l’azienda ha stabilito solo 20 posti di riserva, e la discriminazione nel ruolo medico perché alcuni sono stati assunti mentre per altri si è andato avanti con i concorsi».

La Fials ricorda che «tutte le organizzazioni sindacali hanno deciso di non prendere più parte ad alcuna convocazione. Questo dovrebbe far riflettere chi governa perché non si era mai diffuso un tale malcontento per l’operato di una Direzione generale». La segreteria in una nota a firma di Enzo Munafò e Giuseppe Forte sostiene che «è il momento di applicare quanto previsto nell’atto di indirizzo della sesta commissione Ars che impegna il governo regionale a voler celermente avviare il monitoraggio dell’operato di tutti i direttori generali, sanitari e amministrativi delle aziende del sistema sanitario, entro e non oltre il 30 giugno 2021″.

Secondo la Fials «il problema principale riguarda il nuovo piano di fabbisogno che non ha previsto la riserva dei posti al personale contrattista, anche se le previsioni di assunzione del personale amministrativo e tecnico di categoria B, fanno presupporre l’immissione di circa 150 unità. Sarebbero esclusi circa 80 operatori, costringendoli contro la loro volontà ad accettare un posto a tempo indeterminato in altre Aziende anche distanti più di cento chilometri dalla propria residenza ed esautorandoli dal proprio territorio come Petralia, Lercara e Corleone, dove hanno fornito un contributo fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi aziendali. Questo avverrà a causa dell’assunzione di circa 80 programmatori da parte dell’Asp di Palermo, nonostante l’ulteriore assunzione tramite click-day di 245 periti informatici. Altresì si evidenzia la mancata stabilizzazione dei circa 100 infermieri e medici. Per questi motivi la Fials ha chiesto un incontro urgente proclamando lo stato di agitazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati