ASP e Ospedali

L'appello a Schifani e Volo

Asp di Palermo, la Fials: «Non sia anticipata la scadenza dei contratti degli amministrativi»

Il sindacato auspica che possano prestare la propria attività lavorativa fino al 31 dicembre 2022, anziché al 30 novembre.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «I collaboratori amministrativi professionali (cat. D – circa 24- con contratto a tempo determinato, assunti dall’Asp di Palermo in seguito a due selezioni per titoli per far fronte all’emergenze amministrative, possano continuare a prestare la propria attività lavorativa fino al 31 dicembre 2022, anziché al 30 novembre».

Lo chiede all’assessore Giovanna Volo e al governatore Renato Schifani il Commissario Straordinario della Fials Palermo, Giuseppe Forte (nella foto), reiterando la nota di fine settembre con la quale il sindacato proponeva la proroga contemporanea dei collaboratori amministrativi a tempo determinato in occasione della immissione in ruolo dei vincitori del concorso pubblico a tempo indeterminato.

«Da quando si ha avuto contezza che la cessazione dei rapporti di lavoro sarebbe avvenuta dal 01/12/2022 si sono generate delle criticità, in taluni casi anche particolarmente significative, nell’azione amministrativa laddove tali lavoratori- tra l’altro altamente qualificati- erano stati assegnati con inevitabili ricadute in danno agli utenti» sottolinea Forte, aggiungendo: «Il comparto sanità sarà fortemente attenzionato a fronte anche delle ingenti risorse derivanti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e le competenze acquisite da questa platea di funzionari potranno certamente risultare utili ai fini di una assunzione a tempo indeterminato anche in visione della legge di bilancio regionale n. 13 del 2022 che prevedeva forme di stabilizzazione anche per i ruoli amministrativi e per i quali il Governo Nazionale è in procinto di emanare, in occasione della nuova legge di bilancio nazionale, nuove forme di stabilizzazione».

La Fials Palermo conclude: «L’interruzione lavorativa dei Collaboratori Amministrativi dell’Asp di Palermo assunti a seguito di selezione pubblica causerà agli stessi una mancata chance lavorativa e di reclutamento per il futuro. Chiediamo di equipararli ai lavoratori assunti tramite click-day- anch’essi fuori dotazione organica ma con l’unica differenza che quest’ultimi non hanno mai fatto una selezione pubblica- mantenendoli quindi in servizio fino alla scadenza naturale di contratto».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1


    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche