bonus covid precari Madia

Asp di Palermo, la Fials boccia la bozza del nuovo regolamento sugli incarichi dirigenziali

12 Febbraio 2021

Secondo il segretario regionale del sindacato si punta ad impedire la sindacalizzazione dei dirigenti. La replica: «La bozza è una proposta che, in quanto tale, diventerà tema di dibattito e confronto con le Organizzazioni sindacali».

 

di

PALERMO. La Fials Sicilia boccia la proposta dell’Asp di Palermo per il nuovo regolamento sugli incarichi dirigenziali dell’area Medica, dell’area Pta Dirigenza e del comparto. Lo scrive in una nota a firma del segretario regionale Sandro Idonea che stigmatizza alcuni passaggi definiti “irrituali”.

Il sindacato evidenzia che nella bozza è prevista «la possibilità di revoca degli incarichi per motivazioni che non trovano supporto nella legge e nel Ccnl 2016/2018», ad esempio la revoca dell’incarico «nel caso in cui un dirigente delle Unità operative aziendali rivesta, anche, la carica di dirigente sindacale» o la revoca «nel caso in cui un dipendente fruisca dei benefici della legge 104/92».

Inoltre la Fials ricorda che si tratta di una «bozza di regolamento» e auspica che «il direttore generale dell’azienda sanitaria di Palermo possa «atterrare sul pianeta della sanità 2021», prendendo visione della normativa nazionale e, nello specifico, di quella contrattuale vigente.

La nota è inviata anche all’assessorato regionale della Salute e al ministero per chiedere «un intervento urgente al fine di evitare che simili proposte possano alimentare il continuo terreno di scontro provocato tra la Fials e la Direzione generale dell’Asp di Palermo».

L’Asp di Palermo contattata da Insanitas replica così: «Si tratta di una proposta che, in quanto tale, diventerà tema di dibattito e confronto con le Organizzazioni sindacali».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV