Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Dal palazzo

Duro attacco del presidente della commissione Sanità

Asp di Palermo, Digiacomo: «Tragicomico quanto sta accadendo nei vertici aziendali»

Il presidente della commissione Sanità all'Ars: «Nel giro di qualche settimana sono stati rimossi il direttore sanitario, il direttore amministrativo, il capo dei veterinari, e il capo dei veterinari che lo ha sostituito...».

Tempo di lettura: 1 minuto

PALERMO. «È tragicomico quanto sta accadendo all’Asp di Palermo dove, nel giro di qualche settimana, sono stati rimossi il direttore sanitario, il direttore amministrativo, il capo dei veterinari, e il capo dei veterinari che lo ha sostituito. E, a quanto pare, ancora non è finita». Lo dice Pippo Digiacomo, presidente della commissione Sanità dell’Ars.

«Le cose sono due: o a Palermo c’è la più forte concentrazione di millantatori del mondo, o i vertici aziendali e chi li ha valutati meriterebbero di andarsene a casa per il pressappochismo, in buona o cattiva fede, con cui sono stati reclutati i dirigenti. Francamente penso che l’Asp di Palermo si stia e ci stia coprendo di ridicolo, e vorrei sapere se e quando finirà questo sconcio in cui, vale la pena di ricordare, c’è di mezzo la salute dei cittadini».

«Stessa domanda rivolgiamo anche all’assessore, al quale chiediamo quando finirà questo spettacolo grottesco che la sanità siciliana sta dando di sé, nella più grande Asp d’Italia».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati