Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Coronavirus

Asp di Palermo, AstraZeneca senza prenotazione per gli ultraquarantenni

L'iniziativa da sabato 22 maggio per i cittadini nella fascia di età tra 40 e 79 anni.

Tempo di lettura: 3 minuti

L’Asp di Palermo aprirà da domani (sabato 22 maggio) i propri Hub e centri di somministrazione agli ultra quarantenni che potranno vaccinarsi con AstraZeneca senza bisogno di prenotazione. Basterà presentarsi muniti di tessera sanitaria e documento di identità per ricevere il siero anglo-svedese. « La grande efficacia del vaccino Astra Zeneca è ampiamente dimostrata- sottolinea il Direttore generale dell’Asp , Daniela Faraoni (nella foto di Insanitas)– Invitiamo i cittadini tra 40 e 79 anni a recarsi in uno dei 20 centri di somministrazione distribuiti tra città e provincia per ricevere un siero che in Inghilterra ha consentito alla gente di venire fuori dalla fase più critica della pandemia».

“Proteggi te e i nonni”

L’iniziativa integra quella programmata (da oggi a domenica) dalla Regione Siciliana “Proteggi te e i nonni”: destinatari gli ultra 80enni ed i loro accompagnatori (anche più di uno) over 18, non necessariamente legati da un vincolo di parentela. Sarà consentito l’ingresso senza prenotazione, con una corsia riservata per ridurre i tempi di attesa. Per gli accompagnatori verranno utilizzati, previa adesione volontaria, vaccini a vettore adenovirale (Astra Zeneca o Janssen).

Drive-In alla Casa del Sole

Sempre da sabato 22 e fino a domenica 23 maggio tornerà alla Casa del Sole di Palermo il Drive In per over 80 e fragili. L’iniziativa è rivolta, soprattutto, agli anziani che, dopo aver fatto la prima dose con il siero Pfizer proprio al Drive In, sono in attesa della seconda dose. Eventuali prime nuove somministrazioni saranno garantite, invece, con il siero Moderna.

Vaccinazioni nei Comuni Montani

Intanto proseguirà domani a Scillato la campagna di vaccinazione di massa nei comuni montani palermitani al di sotto dei mille abitanti. L’iniziativa, decisa dal Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumesi, è realizzata in provincia di Palermo dall’Asp del capoluogo insieme a Medici ed infermieri dei nuclei di vaccinazione mobili della Difesa che operano nell’ambito dell’operazione EOS, fortemente voluta dal Ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, e condotta sotto l’egida del Comando Operativo di Vertice Interforze. Sono coinvolte, oltre che le locali Amministrazioni comunali, anche i Medici di Medicina Generale e quelli di Continuità Assistenziale.

Nella tappa di ieri a Santa Cristina Gela sono state 288 le vaccinazioni effettuate. Dalla prossima settimana la campagna di massa nei Comuni montani al di sotto dei 1.000 abitanti si concluderà a Sclafani Bagni, ma proseguirà quella in altri comuni distanti dai punti di somministrazione. Sono previste vaccinazioni straordinarie – nel rispetto degli attuali target – a Palazzo Adriano, Prizzi, Castronovo di Sicilia, Camporeale, Roccamena, Alia, Valledolmo e Roccapalumba. (nr)

 

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati