ASP e Ospedali

Il bilancio

Asp di Palermo, 355 prestazioni nelle “Giornate della prevenzione” a Lampedusa

Grande successo per l'ambulatorio dello screening cardiovascolare. Giovedì 1 e venerdì 2 dicembre si replica ad Ustica.

Tempo di lettura: 2 minuti

Vaccinazioni, screening oncologici e delle malattie infettive, ma anche prevenzione cardiovascolare. Un’offerta sanitaria di prossimità che l’Asp di Palermo porta in giro da un anno in ogni Comune della provincia e che ha fatto tappa nel fine settimana anche a Lampedusa, dove nei locali del Poliambulatorio i cittadini delle Pelagie hanno incontrato gli operatori dell’equipe itinerante dell’Azienda sanitaria.

“Le Giornate della Prevenzione” si sono concluse con un bilancio di oltre 350 prestazioni, tra visite, esami e vaccinazioni. In tanti hanno aderito al programma di prevenzione cardiovascolare che ormai da un mese è parte integrante delle attività di prossimità dell’Asp, ma tanti sono stati anche coloro che si sono sottoposti al prelievo ematico per lo screening delle malattie infettive sessualmente trasmesse o hanno ritirato il Sof Test per la ricerca del sangue occulto nelle feci nell’ambito dello screening del tumore del colon retto.

«C’è stata una larga partecipazione da parte della popolazione dell’isola- ha sottolineato Claudio D’Angelo, specialista della UOC di Cardiologia dell’Ospedale Ingrassia di Palermo che ha curato a Lampedusa l’attività di prevenzione cardiovascolare- Sono state oltre 150 le prestazioni nel nostro ambulatorio, tra visite, elettrocardiogrammi e, nei casi in cui è stato necessario un approfondimento, anche ecocardiografie. La prevenzione è importantissima perché le patologie cardiovascolari sono la principale causa di morte nel mondo ed agire in tempo, modificando i fattori di rischio, rappresenta il primo step per ridurre l’insorgenza di queste malattie».

Il bilancio completo dell’attività a Lampedusa è di 355 prestazioni, di cui 160 di prevenzione cardiovascolare, 25 dello screening delle malattie infettive sessualmente trasmesse, 35 Sof Test distribuiti, e 60 vaccinazioni (tra anticovid ed antinfluenzali). Attivo anche uno sportello amministrativo curato dagli operatori dell’equipe itinerante che hanno “lavorato” e riscontrato 75 richieste di utenti.

Il “viaggio” della prevenzione dell’Asp di Palermo proseguirà giovedì 1 e venerdì 2 dicembre ad Ustica dove verrà riproposto lo stesso programma di attività, arricchito anche dallo screening del cervicocarcinoma (Pap Test o HPV Test per donne di età compresa tra 25 e 64 anni di età). Tutte le prestazioni verranno assicurate nei locali del Poliambulatorio dell’isola.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1


    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche