ASP e Ospedali

L'annuncio

Asp di Messina, stabilizzati i primi 43 precari

Il commissario straordinario Alagna: «Seguiranno presto gli Oss e infermieri e altre figure».

Tempo di lettura: 1 minuto

«Siamo molto soddisfatti, sono stati già stabilizzati 38 collaboratori amministrativi, un medico di medicina trasfusionale, quattro tecnici di laboratorio e dopo, stante il numero corposo, seguiranno presto gli Oss e infermieri e altre figure. Abbiamo seguito le disposizioni delle normative e dell’assessorato regionale alla Salute, compiendo i passaggi previsti allo scopo di procedere al più presto alla stabilizzazione del personale precario che avesse già maturato i requisiti richiesti».

A dirlo il commissario straordinario dell’Asp di Messina Bernardo Alagna. «Il nostro obiettivo-prosegue- è sempre stato quello di valorizzare le professionalità acquisite da questa azienda, sulle quali, tra l’altro, la nostra amministrazione ha fortemente investito. Molti di questi lavoratori si sono distinti, in un periodo difficile caratterizzato dall’emergenza Covid e il loro supporto è stato indispensabile».

«Siamo consapevoli- conclude Alagna- che la stabilizzazione del personale precario sia uno dei tasselli fondamentali che consente di dare risposte assistenziali alle esigenze dell’utenza. Si continuerà a lavorare per implementare le figure necessarie per rendere sempre più efficiente il Sistema Sanitario Nazionale e rispondere alle necessità dei cittadini».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche