ASP e Ospedali

Nel 2022-2023

Asp di Enna, visitati 578 alunni nell’ambulatorio di Pediatria preventiva

Con il servizio di Medicina scolastica in collaborazione con le Direzioni Didattiche di tre Istituti Comprensivi.

Tempo di lettura: 2 minuti

In collaborazione con le Direzioni Didattiche di tre Istituti Comprensivi, il Servizio di Medicina Scolastica dell’ASP di Enna ha visitato, per l’anno scolastico 2022-2023, 578 alunni presso l’ambulatorio di “Pediatria Preventiva in Età Scolastica”, attivo dal 2021 nella sede del poliambulatorio ex INAM dell’ ASP di Enna. L’equipe dedicata all’ambulatorio è stata composta dal pediatra Rosario Colianni coadiuvato dall’infermiera professionale Rina Catania.

Le visite sono state eseguite in presenza dei genitori  “al fine di agevolare l’umanizzazione, le note anamnestiche e il colloquio per gli accertamenti di prosieguo con gli specialisti poliambulatoriali e ospedalieri nonché con gli specialisti convenzionati esterni. Lo screening è stato rivolto agli alunni delle scuole di Enna e di Villarosa e nei prossimi anni scolastici saranno invitati anche alunni di altri comuni limitrofi”, evidenzia il dott. Rosario Colianni.

La visita a ciascun alunno è stata completata con l’educazione sanitaria individuale riguardante il corretto lavaggio dei denti con l’utilizzo di un modello pedagogico di igiene dentale, della corretta postura d’assumere e del giusto carico dello zaino, di alcune norme di sana alimentazione. Queste informazioni sono state rafforzate grazie alla presenza dei genitori, rilevatasi importante anche per la qualità della visita. Molti bambini hanno donato dei disegni colorati di loro inventiva che sono stati posti nella sala d’attesa dando un tocco di abbellimento e umanizzazione. In occasione della visita, inoltre, sono state raccolte più di 500 recensioni volontarie da parte dei genitori con il gradimento dello screening eseguito sui loro figli: un ottimo feedback sull’ attività dell’Ambulatorio pediatrico scolastico.

«I dati statistici rilevati per tale attività mostrano un calo dell’incidenza di alcune patologie a rilevanza sociale: per la branca oculistica è stata rilevata un’incidenza del 37% di casi di vizi di rifrazione; per la branca ortopedica il 30% di ragazzi per patologie ai piedi e alla colonna; per la branca odontoiatrica il 15% di ragazzi per patologie al cavo orale e per la branca auxologica 8,9% di ragazzi obesi o in sovrappeso» sottolina Colianni.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche