Asp di Enna, ecco il contratto integrativo aziendale

3 Dicembre 2019

In una nota i sindacati sottolineano "il rispetto degli impegni assunti dal Management".

 

di

Sottoscritto il contratto collettivo integrativo all’Asp di Enna. Ne danno notizia le segreterie territoriali di  FP Cgil, Cisl Fp, Fials, Fsi Usae, Nursing Up, Nursind ed Ugl.

I sindacati sottolineano «il rispetto degli impegni assunti dal Management Aziendale, diretta da Francesco Iudica, collaborato dal Direttore Amministrativo Sabrina Cillia e dal Direttore Sanitario Emanuele Cassarà».

Le organizzazioni sindacali aggiungono: «Adesso nulla osta all’avvio degli istituti contrattuali previsti che restituiranno gratificazione giuridica ed economica ai lavoratori in diritto, traducendosi in migliore efficienza e tutela dei servizi a beneficio della collettività e valorizzazione del personale. Essendo stato adottato il regolamento per il conferimento delle progressioni economiche orizzontali, per il personale del comparto dell’ASP di Enna, si procederà celermente alla emanazione del relativo Bando per la PEO 2019, dopo anni di attese e di sperequazioni, finalmente uno strumento contrattuale a regime».

Inoltre, sottolineano:  «Questo regolamento, da noi fortemente voluto, prevede un sistema assai semplificato e trasparente che garantisce la meritocrazia e consentirà di colmare il gap economico sperequativo tra diversi lavoratori della stessa Azienda. Avendo anche proceduto ad adottare il nuovo regolamento per gli incarichi di funzione, si potrà finalmente porre a pieno regime la struttura organizzativa dei Servizi e Uffici in ambito territoriale e Ospedaliero, con criteri moderni e trasparenti che rendono la giusta valorizzazione del merito in proporzione ai reali indicatori di produzione e alle esigenze dell’Azienda».

Ed ancora «col nuovo regolamento sulla performance (c.d. produttività), sarà valorizzata la performance individuale per l’80% con parametri oggettivi e funzionali agli obiettivi strategici Aziendali, valorizzando le varie professionalità nel rispetto dell’attuale legislazione in materia di meritocrazia e selettività dei processi».

Infine, i sindacati affermano: «Adesso si attende la definitiva approvazione dell’Atto Aziendale, affinché l’Asp di Enna possa andare a pieno regime ed avere, nella sua articolazione Ospedaliera e Territoriale, un assetto organizzativo più moderno, efficace ed efficiente a garanzia dei servizi erogati all’utenza».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV