ticket online

Asp di Enna, al via intesa con Federfarma per le prenotazione di esami e visite specialistiche

3 Giugno 2019

L'obiettivo è fornire al cittadino una possibilità in più per evitare le file ed usufruire del servizio durante le gli orari di apertura delle farmacie, dislocate in maniera capillare sul territorio.

 

di

ENNA. Sottoscritta la convenzione tra Federfarma Enna, Associazione Sindacale dei Titolari di Farmacia della provincia di Enna e l’Azienda Sanitaria Provinciale per le attività di prenotazione delle prestazioni specialistiche ambulatoriali tramite il sistema di WEB CUP.

L’accordo, operativo dal 3 giugno, rientra tra le iniziative che l’Azienda Sanitaria sta realizzando per garantire all’utenza svariate modalità di prenotazione e pagamento ticket per snellire le procedure.

A breve, partirà, infatti, il nuovo sistema di prenotazione online che permetterà di accedere al sistema attraverso la connessione al web. Altre azioni sono in itinere e l’accordo con i farmacisti della provincia di Enna è un ulteriore tassello che contribuirà alla piena efficienza del nuovo CUP dell’ASP di Enna.

La normativa, in questo caso il Decreto Legislativo n. 153/2009 e il Decreto Assessoriale n. 1857/17, prevedono infatti: “…l’effettuazione di attività attraverso le quali nelle farmacie gli assistiti possono prenotare prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate e provvedere al pagamento delle relative quote di partecipazione alla spesa a carico del cittadino…”.

In seguito alla formale richiesta di adesione, con comunicazione di accettazione di tutte le clausole convenzionali, le Farmacie metteranno a disposizione dei propri Assistiti le attrezzature e tutto il supporto necessario allo svolgimento del servizio CUP informatizzato.

La convenzione è stata sottoscritta dal Direttore Generale dell’ASP di Enna, Francesco Iudica, e dal Presidente della Fedeerfarma, Giorgio Scollo, il quale afferma: «Prenotare gli esami e le visite specialistiche in farmacia, e pagare il relativo ticket, significa fornire al cittadino una possibilità in più per evitare le file ed usufruire del servizio durante le gli orari di apertura delle farmacie, dislocate in maniera capillare sul territorio».

Scollo aggiunge: «Il servizio si inserisce fra le attività previste dal decreto dell’Assessorato Regionale della Salute del 26/09/2017 che, recependo il d.lgs n 153 del 2009, attribuisce alle farmacie la possibilità di erogare servizi socio-sanitari a favore della collettività, oltre alla tradizionale dispensazione del farmaco. Ringrazio l’ASP e per essa il direttore generale per la condivisione del progetto e assicuro la disponibilità delle farmacie per altre attività legate alla salute pubblica come, per esempio, la prevenzione oncologica».

Francesco La Tona, Direttore dell’U.O.C. Assistenza Specialistica R.P. e CUP, afferma: «La convenzione con Federfarma per la partecipazione delle Farmacie al sistema di prenotazione delle prestazioni ambulatoriali rientra nell’insieme degli interventi promossi per il miglioramento dell’interfaccia Azienda/Utente. Il servizio presso le Farmacie aderenti avrà un costo a carico dell’utente, per cui tale modalità di prenotazione sarà complementare e non sostitutivo di quello normalmente posto a carico dell’Azienda Sanitaria attraverso il Call Center e gli sportelli fisici».

Nella foto: Giorgio Scollo, Massimiliano Genco, Ernesto Pesco, Francesco Iudica, Francesco La Tona e Ciro Viscuso.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV