Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il vertice con il sindacato

Asp di Catania, la Fials: «Procedure più veloci per stabilizzare i precari»

Durante il vertice con la Fials il commissario per il Covid ha pure garantito che saranno messe in campo tutte le azioni necessarie a sostenere gli operatori sanitari.

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. Saranno messe in campo tutte le azioni necessarie a sostenere gli operatori sanitari impegnati. È quanto ha assicurato il commissario per l’emergenza Covid, Giuseppe Liberti, in un incontro presso l’Asp di Catania con Agata Consoli, segretario provinciale della Fials.

Consoli aveva chiesto “un intervento attraverso azioni mirate nei confronti di tutti gli operatori sanitari che nell’ambito dell’emergenza sono esposti a condizioni organizzative, relazionali, psicologiche e riguardanti la sicurezza che rappresentano una fonte di stress”.

In particolare, la Fials aveva auspicato di “promuovere il lavoro in team e di impegnare il personale assunto per l’emergenza Covid 19 esclusivamente per le attività preposte alla stessa emergenza e giammai pensare di adibirli contestualmente allo svolgimento di altre funzioni come servizio vaccinazioni e quant’altro, nonché di organizzare il lavoro mantenendo un monte ore ragionevole, facendo delle pause ed evitando oltremodo viaggi fuori distretto da parte degli operatori in condizioni di particolare stress e con mezzi motori che non siano efficienti al 100%”.

Liberti, nella qualità di commissario per l’emergenza Covid, ha riscontrato favorevolmente le richieste sostenendo che si trattano di interventi necessari per cui sono già in atto proposte concrete di intervento.

Per quel che riguarda l’efficienza dei mezzi di trasporto, chiederà agli uffici preposti una ricognizione funzionale di quel parco auto, funzionale all’emergenza Covid-19.

La Fials ha chiesto anche a Liberti, nella veste di consulente dell’assessore regionale per i rapporti con i sindacati, notizie sulla possibilità di accelerare la stabilizzazione di quel personale in scadenza di contratto o già scaduto e prorogato.

Dal sindacato fanno sapere: “Liberti ha assicurato che ricorrendo i presupposti di legge, risulta estremamente necessario procedere nel breve termine nei confronti di quei dipendenti con contratto a tempo determinato che abbia già maturato i requisiti di legge necessari previsti”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati