Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
precari caltanissetta

ASP e Ospedali

La nuova pianta organica

Asp di Caltanissetta, via libera alla stabilizzazione di 247 precari

Approvata la nuova pianta organica, deliberata immediatamente dopo il suo insediamento dal nuovo commissario Maria Grazia Furnari.

Tempo di lettura: 2 minuti

Sono in tutto 247 i precari ex Lsu, Asu e Puc (Progetti di utilita collettiva) in corso di stabilizzazione presso l’azienda sanitaria provinciale di Caltanissetta, in seguito all’approvazione, in queste ore, della nuova pianta organica, deliberata immediatamente dopo il suo insediamento, dal nuovo commissario Maria Grazia Furnari (nella foto).

Per i precari storici è previsto inoltre, a seguito di una delibera del direttore sanitario Marcella Santino, un incremento delle ore lavorative che passano così da 24 a 36 settimanali.

Una prima “tranche” di assunzioni riguarderà i lavoratori di categoria A e B (ausiliari, coadiutori, commessi) a cui seguirà, con le procedure previste dalla normativa, la stabilizzazione del personale di categoria C eD (assistenti e collaboratori amministrativi).

Un percorso articolato quello delle stabilizzazioni nella provincia nissena, che si sblocca dopo anni di difficoltà e attese, con la regia dell’Assessorato alla Salute che ha determinato un decisivo cambio di passo rispetto al passato. Contemporaneamente l’Asp è impegnata nel portare a compimento le procedure di stabilizzazione per il personale che rientra nei paramentri indicati dalla legge Madia .

“Uno dei primi impegni assunti è quello di stabilizzare tutto il personale sanitario della dirigenza attualmente in servizio con contratti a tempo determinato- ha affermato il neo commissario Furnari- Tra le priorità risulta, inoltre, evidente dovere adeguare gli ospedali alle esigenze della popolazione puntando l’attenzione sulle emergenze e sulle reti tempo dipendenti (infarto- politrauma e stroke) collegando anche le zone disagiate nel minor tempo possibile ai centri idonei ed attrezzati per fronteggiare i problemi clinici dei cittadini.”

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati