ASP e Ospedali

Le dichiarazioni di Caltagirone

Asp di Caltanissetta, stabilizzati 68 precari

Appartenenti sia al corpo dirigenziale che a quello non dirigenziale all'interno delle divisioni Medica e del Comparto.

Tempo di lettura: 3 minuti

Oggi, presso l’Asp di Caltanissetta, è stato formalizzato l’atto di stabilizzazione contrattuale per un totale di 68 professionisti appartenenti sia al corpo dirigenziale che a quello non dirigenziale all’interno delle divisioni Medica e del Comparto. Questo importante passo avviene in seguito all’approvazione della delibera n. 1160 del 24.05.2023 e la n. 1269 del 05.06.2023.

La cerimonia di sottoscrizione, presieduta dal Commissario Straordinario Alessandro Caltagirone, segna un momento fondamentale nell’impegno dell’Azienda verso l’eliminazione della precarietà lavorativa e il potenziamento delle risorse professionali. Questa azione si inquadra all’interno di un quadro legislativo ben definito, le cui basi risiedono nell’articolo 20 comma 1 del Decreto Legislativo n. 75/2017, comunemente noto come legge Madia, e nella Legge n. 234 del 30 dicembre 2021 (Legge di bilancio 2022). Questi provvedimenti, in linea con il piano triennale dei bisogni di personale, hanno creato il fondamento giuridico su cui poggia questo importante sviluppo, rafforzando la stabilità lavorativa per quei dipendenti che hanno dimostrato impegno e competenza nel loro servizio.

La misura coinvolge un ampio spettro di professionisti. Per l’area della Dirigenza sono stato assunti di ruolo 1 Biologo, 5 Psicologi, 1 Cardiologo, 1 Neurologo, 2 Otorino, 1 Medico dello sport, 1 Fisico. Per l’area del Comparto sono stati stabilizzati 17 Infermieri, 3 Fisioterapisti, 3 Logopedisti, 5 Ostetrici, 17 OSS, 3 Tecnici della prevenzione, 2 Tecnici di laboratorio, 2 Tecnici di radiologia, 1 Tecnico audiometrista, 1 Tecnico di neurofisiopatologia, 1 Tecnico di riabilitazione psichiatrica e 1 Terapista della neuropsicomotricità.

Questa varietà evidenzia l’ampia portata e l’influenza trasversale su diverse aree di competenza all’interno dell’Azienda. L’obiettivo di questa iniziativa non è solamente fornire maggiore stabilità ai dipendenti, ma anche affrontare il problema della precarietà in maniera sistematica, seguendo le direttive regionali e promuovendo un percorso di fidelizzazione. I lavoratori che hanno dimostrato dedizione attraverso il servizio a tempo determinato ora potranno contare su contratti a tempo indeterminato, garantendo una carriera più solida. Questo passo riflette non solo l’impegno dell’Azienda nel riconoscere il valore del proprio personale, ma contribuisce anche a creare un ambiente di lavoro ancor più sicuro e motivante.

Per identificare il personale idoneo a beneficiare di questa misura, il Dipartimento delle Risorse Umane ha condotto una valutazione accurata dei partecipanti coinvolti nel processo, nel rispetto dei criteri stabiliti nell’Avviso pubblico e nel pieno rispetto del Piano Aziendale Anticorruzione in vigore. Questo processo ha assicurato imparzialità e trasparenza nella selezione dei beneficiari.

Il Commissario Straordinario Alessandro Caltagirone afferma: “Oggi, attraverso la stabilizzazione dei contratti di lavoro flessibili in corso abbiamo realizzato uno degli obiettivi strategici a cui abbiamo dedicato un costante impegno. I lavoratori possono ora contare su contratti a tempo indeterminato il che consentirà loro di svolgere con maggiore serenità e sicurezza le proprie mansioni. Parallelamente l’Azienda potrà contare su figure professionali qualificate e fidelizzate che contribuiranno in modo efficace e adeguato al costante miglioramento dell’offerta sanitaria”.

“Il rafforzamento degli organici e la loro stabilizzazione– ha aggiunto il Commissario – è un passo importante che garantisce la continuità nell’erogazione dell’assistenza, aspetto cruciale considerando la carenza di personale sanitario e la necessità di ridurre le liste di attesa”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche