ASP e Ospedali

L'appello

Asp di Caltanissetta, la Fsi-Usae: «Urgono stabilizzazioni e progressioni verticali»

Salvatore Ballacchino e Salvatore Di Natale sollecitano al direttore generale Caltagirone l’attivazione immediata di tutti i percorsi.

Tempo di lettura: 2 minuti

«L’attivazione immediata di tutti i percorsi, con la pubblicazione del bando, per la stabilizzazione del personale precario che presenta i requisiti e la ricognizione del personale per il giusto riconoscimento dei tanto attesi percorsi di progressione verticale». È quanto sollecitano al direttore generale dell’Asp di Caltanissetta, Alessandro Caltagirone, dal sindacato Fsi-Usae con una nota a firma di Salvatore Ballacchino (Segretario Territoriale) e Salvatore Di Natale (Coordinatore Territoriale Sanità Pubblica e Privata).

«L’Asp ha approvato la nuova dotazione organica e il piano triennale del fabbisogno con atto deliberativo n. 329 del 31/01/2022» sottolineano i due sindacalisti, aggiungendo: «Più volte nel tempo abbiamo sollecitato con note e istanze specifiche la necessità di procedere alla stabilizzazione del personale precario e contestualmente a dare inizio alle procedure utili a garantire le progressioni verticali, al fine della valorizzazione del capitale umano a tempo indeterminato presente in azienda».

Dalla Fsi-Usae sottolineano che la direzione dell’Asp «nelle diverse riunioni di delegazione trattante ha manifestato la volontà di procedere alla stabilizzazione del personale. Nello specifico si era concordato nella seduta del 29/03/2022 di attivare tavoli di confronto sindacale al fine di condividere il percorso di stabilizzazione (ai sensi della legge n. 234 del 30/12/2021 Art.1, comma 268 lettera B), con il previsto requisito di almeno 18 mesi di servizio per tutti coloro che sono stati reclutati a tempo determinato (personale sanitario e tecnico) e che abbiano prestato servizio anche non continuativo nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 30 giugno 2022».

Inoltre «nella seduta di delegazione trattante del 29 giugno 2022 si era concordato che entro il 15 luglio gli Uffici dedicati alla gestione delle Risorse Umane avrebbero predisposto il bando per la ricognizione del personale avente diritto alla stabilizzazione».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche