ASP e Ospedali

L'iniziativa

Asp di Caltanissetta, i pazienti potranno giudicare tramite cellulare l’assistenza ricevuta

Sarà attivo in forma anonima da lunedì 27 marzo il nuovo servizio di 'customer satisfaction' digitale. Caltagirone: «Le loro opinioni sono fondamentali».

Tempo di lettura: 2 minuti

CALTANISSETTA. Sarà attivo da domani, lunedì 27 marzo, il nuovo servizio di ‘customer satisfaction’ digitale che l’Asp di Caltanissetta ha posto in essere per sapere cosa pensino i degenti del nosocomio nisseno dei servizi assistenziali resi. L’obiettivo è rilevare l’opinione dei pazienti in tempo reale per raccogliere suggerimenti e miglioramenti.

«Un cambio di passo necessario, in linea con i tempi, che elimina i classici questionari cartacei per approdare a rilevazioni digitali. L’utente potrà rispondere direttamente dal proprio cellulare, inquadrando un QR code che gli verrà consegnato in fase di dimissioni», ci spiega il commissario straordinario Alessandro Caltagirone.

L’indagine è stata strutturata per consentire risposte anonime nell’arco di circa 7 minuti; dopo aver completato il questionario le informazioni arrivano nell’immediato e direttamente all’amministrazione. I suggerimenti dei cittadini saranno preziosi per adottare correttivi in caso di criticità, per porre in essere azioni di miglioramento o proporre, laddove necessario, ulteriori aggiornamenti con corsi di formazione dedicati.

«Un servizio- aggiunge Caltagirone- in linea con quel valore pubblico che è alla base dell’azione di un’amministrazione che vede, oggi più che mai, specie in Sanità, i cittadini sempre più protagonisti e partecipi. Le opinioni dei pazienti sono fondamentali per indirizzare al meglio le nostre attività perché è soprattutto attraverso i loro occhi e le esperienze vissute che possiamo misurare il livello delle prestazioni, prendendo i provvedimenti adeguati per favorire gli interventi di miglioramento, nonché per promuovere percorsi formativi rivolti al personale interno in linea con le iniziative dell’assessore regionale Giovanna Volo in tema di miglioramento della comunicazione utente-operatore».

Si inizierà con le degenze per poi estendere il servizio ad altre prestazioni e sul territorio. I presidi interessati sono sei: Caltanissetta, San Cataldo, Mussomeli, Gela, Niscemi e Mazzarino.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche