ASP e Ospedali

L'annuncio

Asp di Agrigento, in arrivo il potenziamento della radioterapia

Investimento di oltre 900mila euro per l'aggiornamento tecnologico dell’acceleratore lineare in dotazione all'ospedale San Giovanni di Dio

Tempo di lettura: 2 minuti

Ammonta ad oltre novecentomila euro l’investimento compiuto dalla Direzione strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento per potenziare, con un significativo aggiornamento tecnologico, l’acceleratore lineare in dotazione presso l’Unità operativa complessa di radioterapia del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento.

L’upgrade della sofisticata apparecchiatura terapeutica comporterà l’installazione di nuovi moduli hardware in grado implementare la funzionalità del macchinario ed incrementare la gamma e l’accuratezza dei trattamenti radioterapici.

«Nel dettaglio- commenta il direttore della radioterapia di Agrigento, Michele Bono– l’attuale acceleratore lineare con tecnologia 3D conformazionale, datato circa dieci anni, sarà oggetto di un aggiornamento tecnologico che ci consentirà di poter effettuare ulteriori piani terapeutici in atto non possibili in ragione della tecnologia classica di cui disponiamo. Si tratta di trattamenti in intensità modulata, stereotassica e volumetrica che peraltro aderiscono maggiormente alla peculiarità delle esigenze del paziente personalizzando le cure e che permettono di indirizzare la radiazione in maniera ancora più precisa sulla malattia salvaguardando così, con maggiore efficacia, i tessuti sani attorno alla lesione».

L’aggiornamento del modulo impatterà positivamente, oltre che sulla qualità delle prestazioni erogate, anche sull’incremento del numero dei trattamenti, sulla loro velocità e sulla possibilità di abbracciare tutte le possibilità terapeutiche delle cure radioterapiche. L’upgrade dell’acceleratore lineare sarà verosimilmente completato entro il primo trimestre del 2024 e a beneficiare della sostanziale miglioria nelle prestazioni, oltre ai professionisti della radioterapia, sarà anche l’equipe dell’Unità operativa di fisica sanitaria, diretta da Salvatore Piraneo.

Il commissario straordinario dell’ASP di Agrigento, Mario Zappia, sottolinea: «Il progresso tecnologico e l’ammodernamento delle attrezzature, insieme al costante impegno per incrementare le risorse umane e professionali in Azienda, rappresenta uno dei cardini su cui ruota il nostro impegno. Siamo orgogliosi di aver ampliato le possibilità di cura per i pazienti di tutta la provincia intervenendo nell’azzerare la mobilità passiva verso altri centri dell’isola e tutti i disagi connessi. Gli interventi migliorativi non si fermano qui perché intendiamo dotare il reparto di un secondo acceleratore lineare e di tac simulatore».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche