cardiologi ospedale agrigento San Giovanni di Dio meningite carenza igiene

ASP e Ospedali

L'annuncio

Asp di Agrigento, ecco la stabilizzazione per 268 precari

La Cisl Fp commenta con soddisfazione il via libera ai contratti a tempo indeterminato per 74 oss e 194 infermieri.

Tempo di lettura: 2 minuti

Asp di Agrigento, via alla stabilizzazione di operatori socio sanitari e infermieri. Con una nota il responsabile per la Sanità pubblica della Cisl Fp, Alessandro Farruggia, plaude all’avvio delle procedure di stabilizzazione da parte dell’Azienda ad opera del commissario Mario Zappia, del direttore amministrativo Alessandro Mazzara, del direttore sanitario Emanuele Cassarà e del direttore dell’area Risorse umane Calogero Muscarnera che hanno in queste settimane proceduto a completare le operazioni di stabilizzazione per 74 oss e ben 194 infermieri.

«Le procedure- spiega Farruggia- sono arrivate a poco tempo dalle direttive Assessoriali, frutto di un accordo con la Segreteria Cisl Fp Regionale. Questo dimostra che se il confronto è sano, si possono raggiungere grandi obiettivi, e proprio per questo bisognerebbe dare continuità a chi si spende su prospettive che migliorino una situazione difficile ma in larga parte ereditata dalle gestioni passate».

Per dare uno slancio ulteriore alla gestione della sanità provinciale, Cisl Fp torna a chiedere con forza al commissario Zappia di procedere alla sostituzione di alcuni dirigenti. «Vogliamo ringraziare ancora una volta il commissario- continua Farruggia- per la sua piena disponibilità all’ascolto e l’impegno nell’affrontare tante problematiche, sebbene venga spesso rallentano da alcuni dirigenti, che da tempo chiediamo vengano sostituiti poiché poco produttivi e di intralcio ad una organizzazione aziendale efficace ed efficiente. Abbiamo bisogno di un cambio generazionale di professionisti apicali con specifiche competenze, quindi, direttori di presidio, di distretto e altre realtà aziendali».

«Come Federazione già domani- continua Farruggia- continueremo a monitorare il percorso dei futuri stabilizzanti cercando di trovare soluzioni utili che permettano di potere garantire a tutti un posto di lavoro dopo i tanti sacrifici fatti per quest’azienda: un esempio è la nostra proposta di procedere alla modifica qualitativa della dotazione organica per quanto riguarda i posti vacanti di ausiliare nella figura più funzionale all’organizzazione aziendale che è quella dell’oss».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche