Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

Il bilancio

Asp di Agrigento, 85 mammografie nell’open day di prevenzione del tumore al seno

Resi noti dal Dipartimento di scienze radiologiche i dati di adesione alla campagna di sensibilizzazione.

Tempo di lettura: 2 minuti

Resi noti dal Dipartimento di scienze radiologiche dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Agrigento i dati di adesione alla campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno svoltasi nella giornata di domenica scorsa, 24 ottobre. Ammontano complessivamente a 85 le mammografie eseguite nel corso della mattina a vantaggio delle donne di età compresa tra i cinquanta ed i sessantanove anni che hanno deciso di aderire gratuitamente all’iniziativa di prevenzione e diagnosi precoce. Nel dettaglio sono trenta le prestazioni eseguite nel reparto di radiologia del presidio ospedaliero “San Giovanni di Dio” di Agrigento, altrettante al “Giovanni Paolo II” di Sciacca e venticinque presso il poliambulatorio di Canicattì.

«Le azioni messe in campo dall’ASP di Agrigento nella giornata di domenica scorsa- afferma il commissario straordinario ASP, Mario Zappia– rientrano all’interno della campagna ‘ottobre mese rosa’ indetta dall’Assessorato Regionale alla Salute della Regione Siciliana e rappresentano un evento straordinario che si somma alle attività capillari svolte quotidianamente in provincia. La prevenzione e la tempestiva diagnosi nella lotta al cancro alla mammella rappresentano lo strumento fondamentale per ottenere il successo delle cure”.

Il direttore del dipartimento di radiologia dell’Asp di Agrigento, Angelo Trigona, sottolinea: «Una bellissima giornata di prevenzione che aggiunge un tassello fondamentale alle attività di contrasto alla patologia svolte con continuità ed impegno dai nostri medici e tecnici. Nell’ultimo anno, grazie allo screening mammografico, siamo riusciti ad individuare oltre centocinquanta tumori mammari, spesso in fase precoce, seguiti poi nella nostra breast unit. Nella sola giornata di domenica tra le donne sottoposte a mammografia ne sono state individuate alcune che, avendo reperti sospetti, saranno sottoposte ad esami di secondo livello».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati