Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

Salute e benessere

Raccolti oltre 90 milioni dalla start up salentina

Arriva dal Salento «Gelesis», la nuova pillola per curare obesità e diabete

Sfrutta uno speciale gel capace di assorbire grandi quantità di acqua. Il professore Sannino ha iniziato a mettere a punto la sua ricerca quando era ancora uno studente presso l'Università di Napoli.

Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE. Il centro di sviluppo è a Calimera ma la proprietà è a Boston: Gelesis, la start up sviluppata dal professore dell’Università del Salento, Alessandro Sannino, per curare obesità e diabete e che ha raccolto ad oggi più di 90 milioni di euro.

Sannino ha iniziato a mettere a punto la sua ricerca quando era ancora uno studente presso l’Università di Napoli. Inizialmente era stato previsto l’utilizzo del gel per pannolini o piante ma dopo un colloquio con gli investitori americani il progetto si è spostato in campo medico: Gelesis oggi è è una capsula che si somministra oralmente che contiene un idrogel capace di controllare la glicemia nelle sue diverse fasi di assunzione per favorire la perdita di peso.

Nel mese di dicembre, il progetto di Sannino che continua a lavorare nel Salento come professore di Tecnologie della materia all’università, ha attirato un nuovo investimento da 31,5 milioni di euro da Cormorant Asset Management che serviranno per completare le ricerche necessarie alla Food and Drug Administration americana.

Il business si concentra sugli Stati Uniti ma il “cuore” della ricerca rimane in un casolare in provincia di Lecce dove Sannino e il suo team continuano a lavorare.

Fonte: Startupitalia.eu

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati