ASP e Ospedali

A tempo indeterminato

Arnas Garibaldi, internalizzati 23 operatori socio-sanitari di cooperative esterne

Lo rende noto la Cisl Fp Catania: "Risultato ottenuto grazie al riconoscimento dei posti previsti in dotazione organica"

Tempo di lettura: 2 minuti

CATANIA. Ventitré operatori socio sanitari (Oss) sono stati internalizzati dall’Arnas Garibaldi dal giorno 1 febbraio. La procedura, che prevede il riconoscimento dei posti previsti in dotazione organica per il personale delle cooperative esternalizzate affidatarie al Garibaldi, arriva in seguito a un lungo confronto tra Arnas Garibaldi e il sindacato della funzione pubblica Cisl FP Catania. Per l’organizzazione sindacale si tratta di “una vittoria, un risultato eccezionale frutto di grandi lotte per il riconoscimento di anni di lavoro”.

Le internalizzazioni degli Oss

“La Cisl Fp- dicono il segretario generale Cisl FP Danilo Sottile e i dirigenti sindacali Cisl FP Calogero Coniglio, Patrizia Gismondi e Simone Palamidessi– lotta da anni per il riconoscimento dell’anzianità di servizio agli operatori socio sanitari che lavorano con le ditte appaltatrici. Oggi finalmente è stata ottenuta una vittoria. Vogliamo manifestare tutta la nostra soddisfazione per quanto riguarda il riconoscimento dei posti che sono stati previsti in dotazione organica per il personale delle cooperative esternalizzate affidatarie al Garibaldi, dipendenti in qualità di Oss delle stesse. Un risultato eccezionale frutto di grandi lotte per il riconoscimento di anni di lavoro svolto, anche ventennale, da esternalizzati all’interno dell’Arnas Garibaldi.

“Per questo importante risultato– proseguono i sindacalisti Sottile, Coniglio, Gismondi e Palamidessi- dobbiamo riconoscere alla direzione del Garibaldi il buon senso con cui ha condotto la vertenza e con cui ha accolto le nostre richieste. Ringraziamo per il grande risultato il commissario straordinario Fabrizio De Nicola, il direttore amministrativo Giovanni Annino e il direttore sanitario Giuseppe Giammanco”.

La vertenza

L’internalizzazione degli Oss parte nel febbraio 2020 con due audizioni di Calogero Coniglio in Commissione regionale sanità chiedendo anche la valutazione del servizio privato. Sì è svolto poi un dialogo serrato con l’Arnas Garibaldi, di cui ricordiamo la firma di un protocollo d’intesa avvenuto in data 24/05/2023 nella riunione con la direzione del Garibaldi; la delibera 918 del 31 agosto che ha contemplato di destinare il 50 per cento dei posti vacanti afferenti al profilo di OSS – area operatori alla reinternalizzazione dei servizi sociosanitari appaltati; la delibera n. 1183 del 16/11/2023 in cui è stato indetto l’avviso inerente alla selezione per il reclutamento di 23 unità di personale appartenenti all’area degli operatori, profilo di Operatore socio sanitario. Finalmente, con la delibera 86 del 29/01/2024, vengono assunti a tempo indeterminato i vincitori collocati dalla posizione 1 alla posizione 23, con decorrenza dalla data del 01 febbraio 2024.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche