Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

La polemica

Arnas Civico, Pullara: «Sull’atto aziendale ingiustificabile ritardo»

Il vicepresidente della Commissione Sanità dell'Ars punta l'indice contro «la paralisi del più importante polo sanitario della Sicilia». Il dg Colletti: «È in approvazione da parte della giunta regionale, questione di giorni».

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. «Ad oggi, ancora, non vi è alcuna traccia dell’atto aziendale dell’Arnas Civico di Palermo, le linee guida tracciate dall’Assessorato alla salute risalgono a due anni fa e questo ritardo è assolutamente ingiustificabile». Sono le parole del Vice presidente della Commissione Sanità, Carmelo Pullara, che aggiunge: «L’atto aziendale disegna l’organizzazione e le articolazioni di governo dell’Azienda sanitaria e i suoi rapporti con gli Enti locali, la Regione, le rappresentanze dei cittadini; la sua mancanza, nella fattispecie, inevitabilmente, provoca un rallentamento delle attività ospedaliere in essere presso il Civico di Palermo. Parliamo dell’azienda ospedaliera più grande dell’isola, la seconda, in ordine di grandezza, del meridione da Roma in giù.  La Sicilia non può permettersi di rimanere spettatore di fronte alla paralisi del più importante polo sanitario della regione mettendo a repentaglio l’offerta sanitaria e la salute dei cittadini».

«A tal proposito – conclude Pullara- ho richiesto la convocazione urgente  di un’audizione presso la Commissione sanità dell’Assessore alla salute e del direttore Generale del Civico di Cristina Benfratelli, affinché si chiariscano i motivi di questo notevole ritardo e per capire da cosa dipende tale grave disfunzione e se proviene da una non consona gestione aziendale ovvero di sistema. Contattato da Insanitas, il direttore generale Roberto Colletti fa sapere che «è in approvazione da parte della giunta regionale, questione di giorni».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati