Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui

ASP e Ospedali

L'approfondimento

Arnas Civico, in corso lavori di potenziamento: ecco il servizio video

Si opera anche il sabato e la domenica nei cantieri all'interno dell'ospedale palermitano. Le interviste a Roberto Colletti, Tuccio D'Urso e Salvatore Requirez.

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Si lavora senza sosta, anche il sabato e la domenica, nei cantieri già aperti all’Arnas Civico (clicca qui per il video). Uno è al pronto soccorso, per il rinnovamento strutturale, impiantistico e tecnologico con percorsi separati per i pazienti sospetti Covid, un altro invece al quarto piano dell’edificio quattro (1.600 mq), destinato alla realizzazione di 12 posti di terapia intensiva.

Questi interventi rientrano nei 79 cantieri previsti dal piano di potenziamento delle strutture sanitarie siciliane voluto dal governo regionale presieduto da Nello Musumeci, con il coordinamento, per quanto concerne la struttura tecnica, dell’ingegnere Tuccio D’Urso, nelle funzioni di soggetto attuatore del commissario delegato per l’emergenza Coronavirus.

«Azioni strategiche importanti attraverso le quali non solo gestiamo l’emergenza, ma guardiamo anche al post Covid- spiega Roberto Colletti, direttore generale dell’Arnas Civico- A questi due cantieri poi si aggiunge quello dell’Ospedale dei bambini per la ristrutturazione del reparto infettivologico, funzionale alla realizzazione di 11 posti di terapia sub intensiva pediatrica. Su questo versante, dunque, si delinea un quadro della situazione chiaro ed efficace».

Secondo il cronoprogramma tutto dovrà essere completato entro il 30 giugno: «È un obbligo contrattuale- puntualizza l’ingegnere D’Urso- Attualmente qui sono impegnate circa settanta persone, tra maestranze e tecnici. Si lavora il sabato e la domenica e laddove è possibile anche di notte».

Per la realizzazione dei 12 posti di terapia intensiva, in particolare, è stato elaborato un progetto innovativo, che tiene conto, nella disposizione degli spazi, di una separazione dei percorsi e delle aree resa più accorta grazie all’uso di tecnologie all’avanguardia. Tutto nell’ottica di una veloce e più sicura operatività per il personale medico-sanitario.  «Questo è un cantiere all’avanguardia- aggiunge D’Urso- Stiamo utilizzando quanto di più moderno la tecnologia ci offre».

«Si tratta di lavori che determinano un potenziamento dei servizi- afferma Salvatore Requirez, direttore sanitario dell’Arnas Civico- e noi stiamo puntando alla qualità degli stessi con l’utilizzo di tecnologie più impegnative, percorsi differenziati più selettivi, spazi più grandi e sicuri».

 Qui giù le interviste di Insanitas con il video dei cantieri.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati