Arnas Civico, ecco chi sarà vaccinato contro il Coronavirus e con quali modalità

22 Dicembre 2020

Le prime vaccinazioni per gli operatori sanitari partiranno il 27 dicembre in base all'ordine di prenotazione attivato oggi. Il primo sarà Massimo Geraci (direttore del pronto soccorso). Ecco le sedi individuate per la procedura di inoculazione.

 

di

PALERMO. Le operazioni vaccinali anti-Covid per gli operatori sanitari dell’ospedale Civico si svolgeranno a partire da domenica 27 dicembre al padiglione 24, vale a dire il nuovo Polo Oncologico. Per la procedura di inoculazione saranno utilizzate tre stanze al primo piano.

Per quanto riguarda, invece, il plesso “Di Cristina”, le vaccinazioni saranno effettuate presso la ex ludoteca.

Le modalità operative sono state stabilite in seguito a una conferenza di servizi e ad un sopralluogo.  Su input del direttore generale Roberto Colletti, entrambe le direzione di presidio dovranno fare pervenire entro il 22 dicembre, previa intesa con i rispettivi responsabili, il nominativo di un medico, tre infermieri, un dirigente medico anestesista, 2 infermieri addetti alle preparazioni delle soluzioni vaccinali e 1 Oss per presidio.

Il direttore sanitario dell’Arnas Civico, Salvatore Requirez, sottolinea: «Il primo vaccinato sarà Massimo Geraci, Direttore Medicina Accettazione e Urgenza del P.O. Civico. Seguiranno altri medici ed operatori secondo l’ordine della prenotazione attivata in data odierna tramite email alle direzioni mediche di presidio. Da domani (23 dicembre) la prenotazioni potranno essere fatte direttamente sul portale dell’Arnas Civico».

Poi aggiunge: «Il Ministero della salute ha comunicato che il 21 dicembre l’Agenzia Europea del Farmaco ha dato il via libera all’autorizzazione condizionata per l’immissione in commercio del vaccino in UE. Il vaccino anti-Covid Comirnaty, sviluppato dall’americana Pfizer e dalla tedesca BioNTech, fornisce all’organismo umano ‘istruzioni genetiche’ che gli permettono di riconoscere e combattere il coronavirus Sars-CoV-2. Contiene una molecola chiamata Rna messaggero (mRna) che racchiude le istruzioni per produrre la proteina Spike (S), quella presente sulla superficie del virus e della quale il virus si serve per entrare nelle cellule bersaglio. Quando una persona viene vaccinata, alcune delle sue cellule leggono le istruzioni dell’mRna e producono temporaneamente la proteina S».

Requirez sottolinea: «In questo modo il suo sistema immunitario la riconoscerà come estranea, produrrà anticorpi mirati e attiverà linfociti T per attaccarla. Così, se la persona vaccinata entrerà in contatto con Sars-CoV-2, le sue difese immunitarie lo riconosceranno e saranno pronte a proteggere l’organismo. L’EMA precisa inoltre che l’mRna del vaccino non rimane nel corpo ma viene degradato subito dopo la vaccinazione. L’assessorato regionale alla Salute ha indicato per l’Arnas Civico nel 27 dicembre la data in cui far scattare la prima fase della campagna vaccinale che coinvolgerà i dipendenti che scelgono di farsi vaccinare. Tale campagna interna abbisogna di una particolare macchina organizzativa la cui dinamiche derivano dalla singolare complessità di preparazione e gestione del vaccino nelle forme in cui viene fornito all’azienda. Referenti per la campagna vaccinale Anti-Covid sono Desiree Farinella (Direzione Medica PO Di Cristina) e Laura Marsala (Direzione medica PO Civico)”.

Nella foto: Desiree Farinella e Laura Marsala

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV