Arnas Civico, disostruzione delle vie biliari di due pazienti con Coronavirus

29 Dicembre 2020

Presso l'UOC di Gastroenterologia con Endoscopia Digestiva, diretta da Roberto Di Mitri, sono stati trattati con successo due casi di ittero ostruttivo.

 

di

PALERMO. Presso l’U.O.C. di Gastroenterologia con Endoscopia Digestiva dell’Arnas Civico, diretta da Roberto Di Mitri (nella foto di Insanitas), sono stati trattati due pazienti affetti da infezione da Covid 19 entrambi con ittero ostruttivo, provenienti da altro nosocomio di altra provincia siciliana.

La prima con diagnosi di neoplasia mammaria metastatica ed il secondo affetto da colangite acuta da litiasi colecisti-coledocica ed epatopatia cronica scompensata, trasferiti presso l’UOC di Medicina Interna Covid diretta da Salvatore Corrao, per ittero ostruttivo ingravescente.

Il trasferimento è stato organizzato tempestivamente ed altrettanto tempestivamente è stato messo in atto il processo organizzativo strutturato in Arnas per i pazienti Covid-positivi che prevede un percorso dedicato per le procedure di endoscopia operativa in elezione ed urgenza anche complesse e sotto controllo fluoroscopico.

Entrambi gli interventi sono stati eseguiti da Roberto Di Mitri con la sua equipe infermieristica collaborato dagli anestesisti Piero De Michele e Maria Teresa Strano, presso i locali della sala operatoria multidisciplinare Covid 19 al 3° piano del padiglione 4, seguendo le procedure aziendali, e sono esitati positivamente con disostruzione della vie biliari: la prima con posizionamento di stent metallico ed il secondo con estrazione dei calcoli.

L’UOC di Gastroenterologia con Endoscopia Digestiva dell’Arnas Civico è un centro di riferimento regionale per le patologie biliopancreatiche sia benigne che maligne, eseguendo annualmente alti volumi di procedure endoscopiche complesse sia diagnostiche che operative.

È recente l’approvazione aziendale del percorso diagnostico-terapeutico (PDTA) delle neoplasie biliopancreatiche, proposto e coordinato dall’UOC di Gastroenterologia, che consente una gestione multidisciplinare condivisa di tali patologie ottimizzando la gestione dei pazienti e migliorando sia la loro gestione che gli esiti.

Per tale motivo e per favorire di ricevere pazienti dal altri Ospedali da sottoporre a procedure endoscopiche complesse, la Direzione Sanitaria Aziendale ha disposto recentemente l’istituzione di due posti letto di ricovero ordinario destinati a pazienti Gastroenterologici.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV