direttore sanitario

Arnas Civico: ambulatori specialistici per cefalee, disturbi del sonno ed epilessia

7 Luglio 2020

Lo comunica il Direttore Sanitario Salvatore Requirez, affermando che "vanno ad implementare le attività neurologiche dell’azienda già presenti".

 

di

All’ARNAS Civico di Palermo sono stati attivati ambulatori specialistici per la diagnosi e la cura delle cefalee, un centro di medicina del sonno e la gestione dell’epilessia in gravidanza, presso l’U.O.C. di Neurologia con Stroke Unit, diretta da Salvo Cottone.

Lo comunica il Direttore Sanitario Salvatore Requirez (nella foto), affermando che «tali iniziative sono in linea con la vision e la mission impostata dal Direttore generale Roberto Colletti, con l’obiettivo di innalzare il livello d’eccellenza dell’offerta assistenziale. Questi ambulatori “vanno ad implementare le attività neurologiche dell’azienda già presenti quali il servizio di neurofisiopatologia, il centro per la diagnosi e la cura della Sclerosi multipla e le malattie neuroimmunologiche, l’ambulatorio dedicato allo studio delle demenze e le malattie neurodegenerative (M. di Parkinson e disturbi del movimento, SLA)».

La cefalea è molto diffusa nella popolazione generale e costituisce una delle cause di maggior ricorso alle cure del P.S. Esistono tante forme di mal di testa e tra queste, le più diffuse sono rappresentate dalle cefalee primarie, quelle cioè che non sono sintomo di altre patologie cerebrali o sistemiche, ma rappresentano patologie cosiddette idiopatiche, come l’emicrania e la cefalea muscolo-tensiva.

Di emicrania soffre circa il 12% della popolazione generale. Colpisce meno i bambini e gli anziani e raggiunge un picco nella fascia d’età compresa tra i 25 e i 39 anni.

«Quando si parla di emicrania- dichiara il primario Salvo Cottone– si ha a che fare con una malattia che è la prima causa di disabilità al di sotto dei 50 anni, con un impatto sociale elevato sia per i costi diretti dovuti alle indagini diagnostiche e alle cure che per quelli indiretti legati a una ridotta produttività. Oggi abbiamo a disposizione una nuova classe di farmaci, anticorpi monoclonali altamente selettivi, in grado di bloccare una sostanza denominata CGRP, acronimo inglese del peptide correlato con il gene della calcitonina, che viene liberata durante gli attacchi di emicrania. I nuovi trattamenti hanno lo scopo di prevenire lo sviluppo degli attacchi di cefalea, e si somministrano una volta al mese».

Salvo Cottone

«Le turbe del sonno (tra cui insonnia e sindrome delle apnee ostruttive in sonno) sono disturbi molto frequenti che affliggono oltre 1.000.000 di siciliani, causando difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli notturni, sonno non ristoratore e sonnolenza diurna con ripercussioni negative sulla salute, sulle performance lavorative e sulla qualità della vita. Inoltre, i disturbi del sonno sono spesso causa di disattenzione alla guida e di incidenti stradali».

Qualunque condizione che interferisca con la quantità e la qualità del sonno, particolarmente se duratura, può contribuire ad alimentare problemi sia sulle capacità di buon funzionamento del nostro stesso cervello, oltre che essere fonte di disturbi a carico del sistema cardio-circolatorio, del sistema immunitario, del sistema endocrino e, cosa non meno importante, può interferire con il nostro benessere psichico.

Intervenire precocemente sui disturbi del sonno è quindi, fondamentale per migliorare il proprio stato generale di salute e a tal fine sarà possibile effettuare una valutazione specialistica ed iniziare un percorso diagnostico-terapeutico specifico presso l’ambulatorio di Medicina del sonno dell’U.O. di Neurologia del Civico: tra i principali esami diagnostici che si potranno eseguire vi sono la video-polisonnografia notturna, la polisonnografia diurna, il monitoraggio cardio-respiratorio, l’elettroencefalogramma basale e da sonno, tutti esami fondamentali per giungere ad una corretta diagnosi e di conseguenza permettere un corretto trattamento.

Le prestazioni assistenziali erogate nell’ambulatorio dedicato alle donne affette da epilessia in gravidanza spaziano dal “counselling” nel momento in cui si vuole pianificare la maternità al monitoraggio e alla corretta gestione della patologia e della terapia, durante la gestazione e nel periodo del post-partum.

Molta attenzione è dedicata al controllo clinico ed elettroencefalografico delle crisi, al dosaggio e monitoraggio della terapia farmacologica nelle diverse fasi, dal concepimento all’allattamento. L’assorbimento ed il metabolismo dei farmaci antiepilettici durante la gravidanza variano, ed è importante poterne garantire una corretta gestione, tutelando così la salute della madre e del feto.

Una attenta programmazione e pianificazione della gestazione aiuta a ridurre il rischio di malformazioni e difetti congeniti. In accordo con la comunità scientifica internazionale, l’ambulatorio aderisce come centro reclutatore al registro europeo EURAP (Prospective observational study of pregnancies with antiepileptic drugs), che coinvolge più di 40 Paesi nel mondo, e che al momento raccoglie informazioni su più di 20.000 gravidanze di donne che assumono farmaci antiepilettici.

Il Direttore Sanitario Requirez conclude: «L’ampliamento della rosa di servizi offerti dall’Arnas Civico nell’ambito di questa disciplina costituisce un tangibile segno di concreta integrazione con le istanze assistenziali del territorio di riferimento ed un serio impegno etico da parte di azienda ospedaliera che mette a disposizione l’elevata professionalità dei dirigenti medici specialisti di cui dispone a sostegno di PDTA efficaci e completi che non trascurano i momenti della prevenzione e della diagnosi precoce guardando non solo ad economia di sistema ma alla più pronta ed esauriente risposta, in armonia con le più accreditate evidenze scientifiche, ai bisogni espressi dall’utenza».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV