ASP e Ospedali

I dettagli

Arnas Civico, affidate altre due direzioni di Unità Operative Complesse

Dopo selezioni le guide di Neuroradiologia e Radiologia interventistica vanno rispettivamente a Giuseppe Craparo e Mario Giuseppe Vallone. Il direttore sanitaro Requirez: «Ulteriore tappa del nostro percorso di crescita»

Tempo di lettura: 2 minuti

PALERMO. Altri due nuovi direttori di U.O.C. all’Arnas Civico di Palermo. Si tratta di due incarichi quinquennali a partire da oggi (1 marzo), di cui ha avuto notizia Insanitas, che riguardano la Neuroradiologia e la Radiologia Interventistica del presidio ospedaliero Civico. In entrambi i casi c’è stata una selezione per titoli e colloquio.

Per quanto riguarda la Neuroradiologia  i candidati sono stati due: Aurelia Maria Banco, palermitana classe 1967, e Giuseppe Craparo, originario di Sciacca in provincia di Agrigento e nato nel 1976. Nella seduta del 10 febbraio sono stati esaminati i curricula e successivamente si è proceduto al colloquio con l’unico candidato presente, cioè Craparo, che ha ottenuto in totale 80,35 punti su 100 (35,35/50 per il curriculum e 45/50 nel colloquio) e quindi ha avuto l’incarico di direzione.

Altra direzione è quella affidata per la Radiologia interventistica, che è stata introdotta con la nuova rete ospedaliera. Il conferimento dell’incarico va a Mario Giuseppe Vallone, alcamese classe 1966 e già in servizio da tempo all’Arnas palermitana. Ha ottenuto in totale 88,80 punti su 100, cioè 40,80 per il curriculum e 48 nel colloquio. Ha preceduto il palermitano Luigi Maruzzelli che si è fermato a 70 punti. Non si sono presentati al colloquio gli altri due candidati, Vincenzo Caravello e Fabio La Gattuta.

Contattato da Insanitas, il direttore sanitario dell’Arnas Civico, Salvatore Requirez, sottolinea: «La nomina a direttore di struttura complessa del dottor Craparo e del dottor Vallone conclude un’ulteriore tappa del percorso di crescita che sta segnando la storia degli ultimi anni dell’Ospedale Civico, volta sempre più, vista la caratura professionale degli incaricati, a rafforzare i livelli di riferimento per l’ARNAS per una seria gestione dell’alta specializzazione. Il completamento degli organici apicali- siamo giunti ad oltre venti nuovi primari nominati nella corrente gestione- conferisce non solo solidità di intervento specie nelle casistiche di elevata complessità ma getta le basi anche per una serena programmazione in vista della prossima entrata a pieno regime del modello dipartimentale previsto dall’atto aziendale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche