Insanitas TV

L'approfondimento

Ambiente e Salute, Arpa Sicilia in prima linea per la prevenzione

Protagonista di numerosi progetti per la cura dei parametri ambientali che incidono sulla sicurezza sanitaria. Ecco le interviste video.

Tempo di lettura: 3 minuti

PALERMO. Fornire modelli e soluzioni per la sorveglianza, la prevenzione, la promozione della salute e la sicurezza sanitaria nella popolazione generale e in popolazioni speciali, quali lavoratori, minori, donne in gravidanza e pazienti cronici, che beneficino al meglio delle potenzialità offerte dalle tecnologie digitali, e contribuire a colmare le disparità sociali e territoriali nell’offerta di servizi integrati socio-sanitari.

È questo l’obiettivo di DARE-Digital Lifelong Prevention, il progetto che rappresenta un passo decisivo per l’Italia nel campo della prevenzione e salute digitale e per la prevenzione in ambito sanitario. Finanziato dal MUR, nell’ambito del Piano Nazionale Complementare al PNRR, DARE coinvolge un’ampia comunità di partner e stakeholder, tra cui 8 università nazionali, 13 ospedali, centri di ricerca, autorità sanitarie locali, fondazioni, aziende private e ARPA Sicilia. I primi risultati dello spoke 2 sulla prevenzione primaria digitale di comunità sono stati presentati nella Sala Magna del complesso monumentale dello Steri.

All’interno del progetto, ARPA Sicilia consolida le capacità operative dell’Agenzia in termini di ricerca ed innovazione, grazie ad un modello di trasferimento e scambio di competenze scientifiche e tecnologiche con vari enti di ricerca nell’ambito sanitario. Il progetto rappresenta un ulteriore fase del processo di implementazione della roadmap evolutiva di ARPA Sicilia.

«ARPA Sicilia è fortemente impegnata nel processo di innovazione posto alla base della propria mission istituzionale- commenta il direttore generale Vincenzo Infantino– L’Agenzia intende svolgere anche un ruolo di driver istituzionale per implementare tutte quelle sinergie di sistema che potranno creare valore per il cittadino e per i sistemi di protezione ambientale e sanitario. Per garantire la possibilità di cura è necessario un cambio di passo verso la prevenzione attraverso la cura dei parametri ambientali che incidono sulla qualità della vita. Noi ci occupiamo di ambiente e stiamo lavorando a diversi studi che possono dare queste risposte».

«ARPA Sicilia ha avviato ulteriori progetti di ricerca per efficientare le proprie capacità operative e per accrescere il proprio ruolo all’interno della rete della ricerca nazionale- aggiunge Ignazio Cammalleri, Direttore della UOC “Ricerca e Innovazione”- quali ad esempio la realizzazione di una Control Room (progetto Resilio) per il monitoraggio centralizzato dei fattori ambientali, la realizzazione di un polo di ricerca OneHealth, ma anche per approfondire temi specifici quali ad esempio l’incidenza dei fattori inquinanti sulle AERCA (progetto Genesis ATI)».

«Le competenze tecnologiche e scientifiche di ARPA Sicilia suscitano particolare interesse nel mondo della ricerca scientifica- prosegue Salvatore Lo Verso, Project Manager “Progetti di Ricerca”- Interesse legato alla possibilità di sviluppare modelli previsionali basati su tecnologie di intelligenza artificiale. Tali modelli potranno rendere più efficienti le capacità operative dell’Agenzia, più chiari i fattori di correlazione tra ambiente e salute, ma soprattutto contribuire al miglioramento della capacità di prevenzione del sistema sanitario».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche