tabagismo

Farmacia

Federfarma

Alcol, droghe e fumo: a Palermo giovani farmacisti nelle scuole per la prevenzione

Incontrano 400 studenti delle quarte e quinte classi delle scuole superiori nell’ambito del progetto di educazione sanitaria

Tempo di lettura: 2 minuti

Promozione di uno stile di vita sano, lotta alle dipendenze da alcool, droghe e fumo, corretto utilizzo dei farmaci e recupero di quelli inutilizzati e non scaduti per l’assistenza ai bisognosi: su questi temi i giovani farmacisti palermitani incontrano 400 studenti delle quarte e quinte classi delle scuole superiori nell’ambito del progetto di educazione sanitaria “Agifar for school: promuovere la salute e la conoscenza”.

Il primo incontro si svolgerà domani, 28 febbraio, alle ore 10, presso la succursale del “Galileo Galilei” e, il 29 febbraio, sempre alle 10, presso la sede centrale dello stesso istituto. A tenere l’incontro saranno le giovani farmaciste dell’Agifar, Roberta Giordano e Rosaria Mannina.

A seguire, il 14 e 15 marzo, sempre alle 10, nuovi incontri alla succursale e alla sede del “Ninni Cassarà”, con le dottoresse Giordano e Mannina e con Giulia Matranga, farmacista ospedaliera; Ignazio Restivo, ricercatore presso l’Università di Palermo; e Anna Gallina, ricercatrice presso l’Ismett di Palermo.

Il progetto è promosso dall’Agifar, associazione provinciale dei giovani farmacisti, e ha il patrocinio dell’Ordine dei farmacisti di Palermo, di Federfarma Palermo, dell’associazione nazionale dei giovani farmacisti Fenagifar, del dipartimento di Scienze e tecnologie biologiche, chimiche e farmaceutiche dell’Università di Palermo e del Comune di Palermo.
“Siamo fermamente convinti – afferma Paolo Levantino, segretario nazionale della Fenagifar e presidente provinciale dell’Agifar – che il coinvolgimento dei farmacisti in questo progetto possa apportare un valore aggiunto grazie alla loro competenza professionale e alla loro vicinanza alla comunità. L’intenzione è quella di avviare un progetto collaborativo che possa avere un impatto positivo e duraturo sulle nuove generazioni, offrendo loro strumenti concreti per prendersi cura della propria salute”.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche