Al cinema in… ospedale: al Policlinico Gemelli di Roma inaugurata una sala cinematografica

14 Aprile 2016

Può accogliere fino a 130 persone e ospitare pazienti non autosufficienti a letto o in sedia a rotelle. L'obiettivo è la «movie therapy»: una commissione formata da medici e psicologi selezionerà i film più appropriati in base alla tipologia di utenti ricoverati.

 

di

ROMA. Una sala cinematografica vera e propria, con tutti i confort e dove potersi rilassare. Inaugurata dentro il Policlinico universitario Gemelli di Roma, ha l’ambizioso obiettivo non solo di rilassare i pazienti e i loro familiari, ma di fungere come una specie di movie therapy.

Iniziativa di “MediCinema” realizzata con il sostegno di diversi partner, può accogliere 130 spettatori e ospitare pazienti non autosufficienti a letto o in sedia a rotelle. «La missione di MediCinema è portare il cinema e la cultura negli ospedali per fare terapia del sollievo e non solo intrattenimento», spiega la presidente della sezione italiana, Fulvia Salvi.

Non tutti i film sono adatti a chi soffre: attraverso una commissione, formata da medici e psicologi, l’ospedale selezionerà i titoli più appropriati in base alla tipologia di utenti ricoverati nei reparti del Policlinico coinvolti.

«Per un bambino da noi ricoverato era proprio la prima volta che vedeva un film al cinema, è stato emozionante», afferma il direttore generale della Fondazione Gemelli di Roma, Enrico Zampedri. Il taglio del nastro è stato celebrato con l’anteprima del film Disney “Il Libro della Giungla”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV