Italpress

Ecco i dettagli

Aifa, lectio magistralis del Nobel Sudhof su innovazione farmaceutica

“Le grandi sfide del secolo attuale- ha dichiarato il biologo tedesco- sono quelle per prevenire e curare malattie neurodegenerative come l’Alzheimer".

Tempo di lettura: 1 minuto

ROMA (ITALPRESS) – Il premio Nobel per la medicina, Thomas Sudhof, ha tenuto nella sede dell’Agenzia italiana per il farmaco, una lectio magistralis sull’innovazione farmaceutica.

Ha rappresentato un’importante occasione di confronto e aggiornamento su un tema scientifico di grande attualità. L’evento, fortemente voluto dal presidente dell’Aifa, Robert Giovanni Nisticò, ha visto un’ampia partecipazione da parte del personale dell’Agenzia, rappresentando così un momento di confronto fertile e dinamico. “Le grandi sfide del secolo attuale- ha dichiarato il biologo tedesco, insignito del Nobel per la medicina nel 2013 grazie agli studi sulla trasmissione sinaptica- sono quelle per prevenire e curare malattie neurodegenerative come l’Alzheimer, anche grazie a un corretto utilizzo della trasformazione digitale nella ricerca biomedica”.

“Noi siamo un’agenzia che regola i farmaci ma non dobbiamo dimenticare il contesto scientifico all’interno del quale nascono i medicinali- ha affermato Nisticò- occorre essere al passo coi tempi e prendere consapevolezza che le scoperte scientifiche di oggi saranno le valutazioni regolatorie di domani”.

(ITALPRESS).
– Foto: ufficio stampa Aifa –

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche