emergenza-urgenza

Agrigento, soccorritore del 118 libero dal servizio salva la vita a un bambino

1 Febbraio 2019

Al centro commerciale con la madre, il piccolo era in preda a una crisi respiratoria. Il plauso della Seus nei confronti di Ezio Catalosi e di tutti gli operatori dell'emergenza-urgenza siciliana.

 

di

PALERMO. Un soccorritore del 118 libero dal servizio ha salvato la vita a un bimbo che era in preda a una crisi respiratoria. È accaduto all’interno del Centro commerciale “Città dei Templi” di Villaseta, una frazione di Agrigento, dove il piccolo- tre anni- aveva perso i sensi nei pressi della zona ristorante.

La madre del bimbo ha subito cercato aiuto e tra i presenti c’era Ezio Catalosi, soccorritore della Seus (postazione “Alfa 16” di Porto Empedocle), il quale ha immediatamente eseguito con successo le manovre di primo soccorso.

Il bimbo ha ripreso conoscenza e nel giro di pochi minuti è arrivata sul posto anche un’ambulanza del 118. Catalosi è stato ringraziato con parole commosse dalla mamma del piccolo e ha ricevuto numerosi attestati di stima dai presenti all’interno del centro commerciale.

E sulla vicenda a lieto fine arriva pure un encomio dalla Seus, la Partecipata della Regione che cogestisce il servizio di emergenza-urgenza 118 in Sicilia.

A nome del Cda (composto anche da Pietro Marchetta e Gaetana Pontrelli) il presidente Davide Croce sottolinea: «Ad Ezio Catalosi va il nostro plauso per la grande professionalità che ha dimostrato. Siamo orgogliosi di lui e di tutti gli operatori che a vario titolo prestano servizio nel sistema di emergenza-urgenza in Sicilia, svolgendo quotidianamente il proprio lavoro come una missione, con grande spirito di sacrificio e indubbie competenze».

La foto è di archivio

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV