Agrigento e provincia: in un anno diagnosticati oltre 2 mila tumori, la maggior parte agli over 64

29 Giugno 2016

Presentato il Primo registro provinciale, i dati sono relativi al 2012. Tra gli uomini al primo posto c’è il tumore del polmone seguito da quelli a prostata, cute, colon e vescica, mentre tra le donne il più diffuso è quello della mammella seguito da colon, corpo dell’utero, cute e polmone.

 

di

AGRIGENTO. Oltre duemila tumori maligni diagnosticati in un anno, la maggior parte a danno degli over 64. E tra quelli mortali, al primo posto negli uomini troviamo il tumore del polmone (seguito da colon, prostata, vescica e fegato) e nelle donne quello della mammella (seguito da colon, polmone, pancreas e fegato).

Sono i dati relativi al 2012 e contenuti nel  Primo rapporto registro tumori della provincia di Agrigento, presentato a Racalmuto presso la sala convegni della Fondazione Leonardo Sciascia durante un seminario-conferenza stampa (nella foto) che ha visto la partecipazione dei vertici dell’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento (Salvatore Lucia Ficarra) e di Trapani, (Fabrizio De Nicola) oltreché diverse autorità civili e politiche regionali, provinciali e locali.

Alla presenza del dirigente generale del Dasoe, Ignazio Tozzo, un’equipe professionale altamente qualificata ha illustrato i contenuti e l’articolazione del registro la cui gestione è condotta, in sinergia, dalle due aziende sanitarie provinciali.

Si sono susseguiti gli interventi tecnici del direttore del Dipartimento di prevenzione dell’ASP di Trapani, Francesco Di Gregorio, del dirigente responsabile del servizio 7 – Osservatorio epidemiologico Dasoe, Salvatore Scondotto, del dirigente del Servizio sanità pubblica, epidemiologia, medicina preventiva dell’ASP di Agrigento, Gaetano Geraci e della responsabile U.O. Registro Tumori dell’Asp Trapani, Giuseppa Candela.

Il Registro tumori di popolazione monitora la popolazione residente del territorio di Agrigento. I dati della registrazione comprendono anche quelli della malattia oncologica di Lampedusa e Linosa

Nel 2012 sono stati registrati complessivamente 2029 nuovi casi di tumori maligni: 1078 nel sesso maschile e 900 in quello femminile, comprendenti anche i tumori a comportamento benigno ed incerto del SNC e i tumori in situ e a comportamento incerto della vescica. Sono stati registrati inoltre 175 basaliomi (124 nei maschi e 51 nelle femmine). Il 62% dei tumori è stato diagnosticato a soggetti over 64 anni.

Il rischio di avere una diagnosi di un qualsiasi tumore da 0 a 74 anni di vita è del 26,2% nei maschi (1 maschio ogni 4) e del 19,5% nelle femmine.

Nel sesso maschile al primo posto c’è il tumore del polmone seguito da prostata, cute, colon e vescica, in quello femminile al primo posto si trova il tumore della mammella seguito da colon, corpo dell’utero, cute e polmone.

La Prevalenza è un valore che ritrae la domanda complessiva di assistenza sanitaria oncologica. Applicando alla popolazione di Agrigento i tassi di prevalenza per il sud Italia elaborati dall’Airtum Working Group, in provincia di Agrigento, si stima una prevalenza pari a 12.569 soggetti che rappresentano complessivamente le persone viventi dopo una diagnosi di tumore indipendentemente dal tempo trascorso dalla diagnosi. Questo numero pertanto comprende i soggetti con nuova diagnosi, quelli con diagnosi fatta negli anni passati e tuttora viventi e quelli guariti.

Tra i principali tumori killer ad Agrigento, nei maschi al primo posto troviamo il tumore del polmone seguito da colon, prostata, vescica e fegato; nelle femmine al primo posto c’è il tumore della mammella seguito da colon, polmone, pancreas e fegato.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV