Resta sempre aggiornato!

Unisciti al nostro canale Telegram.

Clicca qui
infermieri catania istituzioni sanitarie denuncia guardia medica sicurezza

Dal palazzo

La nota del sindacato

Aggressioni negli ospedali, Anaao Assomed Sicilia: «Denunceremo tutte le inadempienze»

Il sindacato guidato da Toni Palermo: «Poco o niente è stato fatto nelle aziende siciliane in merito ai provvedimenti previsti dal Decreto Assessoriale 1584/2018 sulla gestione del sovraffollamento in Pronto Soccorso».

Tempo di lettura: 2 minuti

L’Anaao Assomed Sicilia esprime solidarietà ai sanitari di Villa Sofia (un medico ed un tecnico di radiologia) coinvolti nell’ennesimo episodio di aggressione al personale medico ospedaliero.

«La spirale di violenza nei luoghi di cura non accenna a diminuire– afferma la segreteria regionale del sindacato guidata da Toni Palermo- Se da una parte si continua giustamente a condannare ogni aggressione come atto di inaccettabile inciviltà e a chiedere interventi legislativi che possano fungere da più efficace deterrente, d’altra parte non si può certamente non evidenziare come il minimo comune denominatore di quasi tutti gli episodi sia il contesto dell’emergenza-urgenza nel quale si realizzano sovente importanti flessioni della qualità percepita».

L’Anaao Assomed ritiene che «poco o niente sia stato fatto nelle aziende siciliane in merito ai provvedimenti previsti dal Decreto Assessoriale 1584/2018 sulla gestione del sovraffollamento in Pronto Soccorso».

Dal sindacato aggiungono: «Controllo degli accessi nei luoghi dedicati all’assistenza, adeguato numero di vigilanti e sistemi di videosorveglianza sono provvedimenti importanti al pari di quelli finalizzati a ridurre le attese e la promiscuità nei Pronto Soccorso, circostanze che rappresentano quasi sempre l’innesco dei fenomeni conflittuali».

Da qui l’appello  ai direttori aziendali «a verificare personalmente la situazione nelle aree più critiche e a non trascurare segnalazioni e preoccupazioni che provengono dai lavoratori».

Anaao Assomed annuncia «l’avvio di una verifica, presidio per presidio, della sussistenza dei requisiti minimi di sicurezza nei pronto soccorso» e conclude: «Non esiteremo a denunciare, agli Organi Competenti, evidenti inadempienze rispetto alle azioni previste dalle linee di indirizzo ministeriali ed assessoriali prodotte in merito alla questione».

pensionamenti medici

Toni Palermo (segretario regionale di Anaao Assomed Sicilia)

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati