Dal palazzo

La nota

Accordo sulla Sanità privata, Tropea: «Riconosciuta la qualità delle nostre prestazioni»

Il presidente regionale commenta con soddisfazione la firma dell'intesa con la Regione sugli aggregati di spesa 2022-2023.

Tempo di lettura: 3 minuti

Così come annunciato da Ruggero Razza, è stato firmato l’accordo tra Aiop e assessorato regionale alla Salute sugli aggregati di spesa 2022-2023, gli stanziamenti per l’assistenza ospedaliera erogata dagli ospedali privati accreditati con il Servizio sanitario regionale. Fermo restando il rispetto della normativa nazionale sui tetti di spesa, l’accordo prevede l’impiego di ulteriori risorse derivanti dagli stanziamenti nazionali finalizzati alla riduzione delle liste d’attesa e risorse destinate alla erogazione di prestazioni di alta complessità finalizzate alla riduzione della mobilità passiva regionale.

Il presidente regionale di Aiop Sicilia, Carmelo Tropea (nella foto di Insanitas), sottolinea: «Nell’ambito del costruttivo confronto intrapreso con l’assessore Razza, che ringraziamo per la sensibilità e l’attenzione dimostrata nei confronti della componente di diritto privato del sistema  sono stati analizzati fabbisogni e potenzialità del comparto, da sempre impegnato per andare incontro, con tempestività ed efficienza, alla domanda di salute dei siciliani. Tra gli obiettivi principali dell’accordo ci sono la riduzione delle liste d’attesa e il miglioramento dei saldi di mobilità, ma anche l’integrazione con il sistema pubblico dell’emergenza per smaltire il sovraffollamento dei pronto soccorso attraverso una stretta collaborazione tra ospedali pubblici e privati. Non di secondaria importanza, poi, l’attivazione del day service riabilitativo che offre la possibilità alle strutture riabilitative di erogare ai pazienti prestazioni anche in un diverso e più appropriato setting assistenziale in un settore della Sanità delicato con una domanda in crescita».

Inoltre, Tropea sottolinea: «Il documento economico e le risorse impegnate tengono conto della complessità delle prestazioni fornite dagli ospedali privati, parte integrante del sistema sanitario regionale, che ogni giorno sono impegnante sul delicato fronte della salute per fornire assistenza di qualità ai cittadini e che con questo accordo possono contribuire al miglioramento del sistema».

«In particolare- aggiunge Tropea- esprimiamo soddisfazione per la sottoscrizione di un accordo biennale che ci consente di effettuare una vera programmazione sino al 2023, il che significa dare stabilità alle aziende dopo un difficile periodo di crisi dovuto alla pandemia. C’è da sottolineare come gli investimenti nel comparto producano valore, oltre che sanitario, anche economico e sociale, con ricadute positive su tutto il territorio».

«Siamo altresì orgogliosi- conclude Tropea- della fiducia che l’assessore Razza ha riposto nel comparto per il raggiungimento dell’obiettivo regionale del miglioramento del saldo della mobilità, e dunque dell’intero bilancio regionale, attraverso l’impegno, da parte nostra, di fornire prestazioni di alta complessità per le quali i cittadini, sino a ieri, erano costretti ad andare fuori dalla nostra regione per curarsi, con i disagi che tutti consociamo. Questo accordo dimostra come, in una sanità che funzioni, non ci devono essere contrapposizioni tra componente di diritto pubblico e quella di diritto privato, ma che, per raggiungere gli obiettivi regionali di efficientamento del sistema, occorre che tutte e due le componenti del sistema sanitario lavorino con impegno e serietà in piena collaborazione e sinergia».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche