Stati Generali dell’Informazione e della Comunicazione della Salute in Sicilia

Dal palazzo

Oltre 40 relatori

A Palermo gli stati generali dell’informazione e della comunicazione della salute

Il 28 novembre al San Paolo Palace Hotel un evento voluto dal Dasoe per approfondire i temi complessi inerenti all’informazione e allo stato di salute dei cittadini

Tempo di lettura: 3 minuti

“Stati Generali dell’Informazione e della Comunicazione della Salute in Sicilia – Raccontare la sanità nel rispetto delle Carte deontologiche” è il titolo dell’incontro in programma martedì 28 novembre, a Palermo, nella sala conferenze dell’Hotel San Paolo Palace, in via Messina Marine n. 91. Un confronto fra esperti in ambito sanitario e della comunicazione, per dibattere insieme su temi complessi inerenti all’informazione e allo stato di salute dei cittadini. L’evento è organizzato e promosso dal Dasoe (Dipartimento per le Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico) dell’Assessorato regionale alla Salute, con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, ed è valido per la formazione professionale obbligatoria di giornalisti (6 crediti per la sessione mattutina, 5 per quella pomeridiana, tutti deontologici) e medici (4,2 crediti).

Oltre 40 i relatori che si alterneranno nel corso dell’intera giornata per approfondire i temi della sanità partendo dall’informazione e comunicazione nella pubblica amministrazione, fino alla malasanità e a quanto stabilito dalla Carta di Perugia e dalla Carta di Treviso, passando dalle fake news e dal ruolo dei social media. Un racconto della comunicazione nella sanità a 360 gradi – con la partecipazione della politica, delle associazioni dei pazienti e dei volontari – per sottolineare l’importanza di comunicare ai cittadini fruitori del Servizio sanitario nazionale notizie certe e chiare. Una corretta informazione è fondamentale anche sul piano della prevenzione primaria, perché un cittadino ben informato accede con maggiore sicurezza alle cure.

Il programma si apre alle 9.30 (registrazione a partire dalle 8), con i saluti delle autorità: Renato Schifani, presidente della Regione Siciliana; Gaetano Galvagno, presidente dell’Assemblea regionale siciliana; Giovanna Volo, assessore regionale alla Salute; Roberto Lagalla, sindaco di Palermo; Roberto Gueli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia; Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei Medici di Palermo; Salvatore Iacolino, dirigente generale del Dipartimento Pianificazione Strategica; Daniela Faraoni, commissario straordinario dell’Asp di Palermo. Ad aprire i lavori il dirigente generale del Dasoe, Salvatore Requirez, responsabile scientifico dell’evento con Franco Nuccio, caporedattore di Ansa Palermo.

Quattro i panel in programma al mattino su: La malasanità, un cliché abusato o un problema diffuso?; Informazione e comunicazione nella PA: oltre la legge n.150/2000; Fake news e salute: il ruolo dei social media; La notizia di “buona” sanità e il vincolo delle evidenze scientifiche.

Dalle 14.30 alle 17.30 i cinque panel del pomeriggio che si chiude con una tavola rotonda e le conclusioni di Carmelo Nicolosi, direttore responsabile di AZ Salute: Informare sulla medicina delle migrazioni nel rispetto della Carta di Roma e la sfida alla sanità pubblica; Dal diritto alla riservatezza alla protezione dei dati: privacy, Carta di Perugia, Carta di Treviso e deontologia professionale; Informazione e promozione della salute: Corretto utilizzo dei servizi sanitari e stili di vita; Dal front-office agli account: il ruolo dell’Urp nell’era del digitale; La comunicazione nelle aziende sanitarie e ospedaliere siciliane: idee, proposte e obiettivi.

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche