banca ore Seus Soccorritori postazione 118 agrigentino usuranti ugl Seus snami

Emergenza urgenza

La nota della Uil Fpl

118, l’appello a Razza: «Siano aumentate le retribuzioni degli autisti-soccorritori»

Il segretario provinciale di Messina del sindacato chiede all'assessore alla Salute di replicare l'accordo già siglato con i medici "EST".

Tempo di lettura: 1 minuto

Il riconoscimento economico per il personale autista-soccoritore in servizio al 118 Regionale. Lo sollecita Livio Andronico,  segretario provinciale della Uil Fpl Messina, con una nota inviata all’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

«È stato siglato un nuovo accordo regionale di emergenza-urgenza per il personale della dirigenza medica che opera nel 118- scrivono dal sindacato- Nel prendere atto che i benefici assegnati non sono altro che il giusto riconoscimento dei sacrifici e dei rischi che incorre tale personale per garantire l’emergenza, ci saremmo aspettati che quanto meno l’assessore Razza intervenisse in tale occasione anche in favore del personale autista-soccorritore per gratificarlo economicamente attraverso un accordo integrativo regionale».

Andronico aggiunge: «Riteniamo sia più che opportuno riconoscere anche a questo personale, che svolge un ruolo fondamentale nelle emergenze urgenze di assistenza ed aiuto al malato trasportato, i gravi disagi che subiscono durante l’attività lavorativa. Signor Assessore, attendiamo per tale personale un’urgente convocazione del tavolo negoziale regionale, per confrontarsi su proposte che in qualche maniera riconoscano un implemento economico attraverso risorse aggiuntive regionali, così come ottenuto dall’area della dirigenza medica».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione




    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali

    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche