Emergenza urgenza

L'appello della Uil-Fpl Messina

«118 in Sicilia, sia aumentata la retribuzione del personale»

Il sindacato messinese chiede al presidente della Regione e all'assessore alla Salute l'apertura di un tavolo negoziale.

Tempo di lettura: 3 minuti

La Uil-Fpl di Messina con una nota indirizzata al presidente della Regione. Renato Schifani, e all’assessore alla Salute, Giovanna Volo, chiede l’apertura di un tavolo negoziale per adeguare la retribuzione del personale del 118. La nota porta la firma di Livio Andronico, segretario generale della Uil-Fpl di Messina.

Il testo della nota sindacale
«Come è ben noto, con il Decreto Assessoriale 2554 del 20/12/2016, l’Assessore Regionale alla Salute pro tempore ha firmato la “Rimodulazione delle tariffe relative alle prestazioni dei medici anestesisti/ríanimatori e degli infermieri, dipendenti del SSR, impegnati in incentivazione nell’ambito del sistema di emergenza ~ urgenza 118 della Regione Sicilia”. Il Decreto prevedeva il compenso orario corrisposto a titolo di incentivo per il Biennio 2017/2018».”

«La scrivente Organizzazione Sindacale ritiene fondamentale il ruolo svolto dal personale Medico ed Infermieristico del 118 in quanto, costituisce l’interfaccia diretta, con l’utenza nelle situazioni di emergenza urgenza. Infatti, medici ed infermieri del 118, il più delle volte agiscono in situazioni critiche e gravi, delle quali devono sempre rispondere con la medesima responsabilità, lucidità e nel rispetto dei protocolli, sottoponendosi ad enormi rischi professionali ed a carichi di lavoro non indifferenti in quanto, garantiscono un’assistenza tempestiva, intensiva e continua a qualunque persona si trovi in condizioni di instabilità e/o criticità vitale».

«Ciò premesso, la scrivente ritiene impensabile continuare a retribuire il personale infermieristico e medico del 118 con le tariffe orarie, corrispondenti al Biennio 2017 /2018 e pertanto chiede di avviare urgentemente un tavolo negoziale, affinché venga avviato un confronto su proposte, che attraverso risorse aggiuntive Regionali, riconoscano al personale Medico ed infermieristico, che opera nel servizio 118 e nelle Centrali Operative un implemento economico. Inoltre, da non dimenticare il ruolo svolto dal personale autista-soccorritore, che sicuramente merita una maggiore gratificazione economica, per il fondamentale lavoro che espleta, completando l’equipe e per gli interventi che effettua spesso anche senza il personale medico ed infermieristico».

«Oltre a ciò, la scrivente ritiene che le Linee Guida– Protocolli e Procedure- Servizio Sues 118 Sicilia, Decreto Assessoriale del 30 aprile 2010 siano obsolete e che fatte salve le parti ritenute ancora funzionali all’interno del sistema, lo stesso necessiti di una “rivisitazione” che tenga conto anche del Ruolo, funzioni e responsabilità delle diverse figure professionali, dipendenti del SSR, che a nostro avviso dovrebbero essere rivalutate in sinergia con le aziende ospedaliere di appartenenza, vagliando la possibilità di prevedere un Avviso Interno, utile per il Conferimento di Incarichi di Funzione da assegnare al personale infermieristico che intenda svolgere il ruolo di referente di postazione territoriale».

Contribuisci alla notizia
Invia una foto o un video
Scrivi alla redazione

    1

    Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)


    Informativa sul trattamento dei dati personali
    Con la presente informativa sul trattamento dei dati personali, redatta ai sensi del Regolamento UE 679/2016, InSanitas, in qualità di autonomo titolare del trattamento, La informa che tratterà i dati personali da Lei forniti unicamente per rispondere al messaggio da Lei inviato. La informiamo che può trovare ogni altra ulteriore informazione relativa al trattamento dei Suoi dati nella Privacy Policy del presente sito web.

    Contenuti sponsorizzati

    Leggi anche