Soccorritori postazione 118 agrigentino usuranti ugl Seus

118 in Sicilia, Musumeci e Razza: «Potenzieremo l’emergenza-urgenza ma la Seus non sarà chiusa»

22 ottobre 2018

L'annuncio del governatore e dell'assessore alla Salute a margine della convenzione con la Regione Lombardia per la creazione dell'Areus. Il plauso di Aricò per il mantenimento dei livelli occupazionali.

 

di

PALERMO. Nel futuro del 118 in Sicilia sarà ancora presente la Seus. Parola di Nello Musumeci e Ruggero Razza, a margine della firma che ha dato il via alla convenzione con la Regione Lombardia  propedeutica alla futura creazione dell’Azienda regionale per l’emergenza e l’urgenza della Sicilia (Areus).

«La Seus non sarà messa in liquidazione», ha sottolineato il presidente della Regione, mentre l’assessore regionale alla Salute ha garantito che nessuno tra i circa 3200 addetti della Seus perderà il proprio posto di lavoro: «È importante trovare un sistema per ricollocarli con funzioni e mansioni che siano sostenibili anche in futuro».

L’intesa siglata oggi a Palazzo d’Orleans da Musumeci e dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, prevede di importare in Sicilia il modello lombardo di gestione dell’emergenza d’urgenza e durerà almeno due anni.

Musumeci ha sottolineato che tra gli obiettivo ci sono  la modernizzazione dell’emergenza-urgenza, la riorganizzazione del 118, il potenziamento dell’elisoccorso e un piano straordinario di realizzazione di elipiste. Inoltre ci occuperemo della formazione e riqualificazione del personale”.

E Razza ha aggiunto: «La Seus non sarà messa in liquidazione, ma andrà ad esaurimento. Creeremo percorsi di crescita professionale dei lavoratori. Ovviamente sul tema ci confronteremo con i sindacati”.

LE REAZIONI

«Come ribadito sia dal presidente Nello Musumeci che dall’assessore Ruggero Razza, l’obiettivo di questo governo regionale è duplice: potenziare e quindi migliorare il 118 e il sistema di emergenza-urgenza in Sicilia, garantendo tuttavia contemporaneamente la salvaguardia occupazionale di tutti i lavoratori della Seus”.

Lo afferma Alessandro Aricò, capogruppo all’Ars di DiventeràBellissima, commentando la firma della convenzione con la Regione Lombardia, propedeutica alla prevista creazione dell’Azienda regionale per l’emergenza e l’urgenza della Sicilia (Areus).

«Come ha già annunciato Ruggero Razza, ancora una volta autore di un ottimo lavoro in sinergia con i dirigenti e lo staff dell’assessorato alla Salute, il personale della Seus sarà ulteriormente formato e riqualificato, in modo da migliorare la già eccellente professionalità dei 3.200 addetti tra autisti-soccorritori ed amministrativi. Inoltre un importante ruolo sarà rivestito dalla nuova e qualificata governance della Seus, nominata pochi giorni fa dall’assemblea dei soci. Ed a partire dai prossimi giorni l’assessore Razza terrà tavoli di confronto con i sindacati ed illustrerà questo piano anche nel corso di apposite sedute della commissione Salute dell’Ars”».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Seguici su Facebook

Made with by DRTADV