primario

Villa Sofia, la lettera di un paziente: «Sono stato salvato due volte dai medici e dagli infermieri del Pronto Soccorso»

19 settembre 2017

La buona Sanità

 

di

Una lettera di ringraziamento, inviata alla direzione di Villa Sofia- Cervello. L’autore è Ettore Siino, che descrive nella missiva un caso di buona sanità: «Vorrei esprimere la mia gratitudine al personale medico e paramedico in servizio il giorno 1 settembre presso il Pronto soccorso dell’Ospedale Villa Sofia di Palermo. Nello specifico ringrazio il Direttore, dr. Baldassare Seidita, le dottoresse Valentina Patti ed Elvira Giardinello, il rianimatore Rosario Pollara, gli infermieri Rosalia Giardinello, Loredana Belvedere e Fabio Stilio per l’eccezionale tempestività, professionalità, competenza e passione profuse nello strapparmi per ben due volte alla morte a causa di arresti cardiaci».

Poi aggiunge: «Sono stato quindi trasferito presso l’Unità di terapia intensiva coronarica, dove il trattamento riservatomi è stato altrettanto eccezionale. Spesso l’opinione pubblica tende a porre l’accento su aspetti negativi, ma ciò che mi è accaduto rappresenta la speranza di una sanità che poggia sull’amore e la passione verso la professione medica. Grazie è l’unica e sola parola che posso rivolgere a tutti».

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE...

Made with by DRTADV